Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Un proiettile radioattivo contro il linfoma non-Hodgkin

Un innovativo regime di trattamento del linfoma non-Hodgkin (NHL) può contribuire a migliorare la qualità delle risposte alla terapia da parte di pazienti anziani affetti dalla forma più comune di NHL aggressivo, il linfoma diffuso a grandi cellule B (DLBCL)1.
Dopo aver ricevuto una chemioterapia convenzionale, i pazienti sono stati sottoposti a trattamento con 90Y Ibritumomab Tiuxetano come terapia di consolidamento di prima linea. Lo studio ha dimostrato che in quattro pazienti anziani su cinque (l’80%) si è rilevato un miglioramento della qualità della loro risposta al trattamento, passando da una Risposta Parziale (RP) ad una Risposta Completa (RC).
Commentando i risultati, il Professor Pier Luigi Zinzani dell’Istituto di Ematologia e Oncologia Medica dell’Università di Bologna ha dichiarato: "lo scopo della terapia di consolidamento è potenziare la qualità della risposta già ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26993 volte


www.generico-pro.com

http://viagra-on.com

www.medicaments-24.com