Risonanza magntica nucleare
Di riccardo (del 24/01/2014 @ 10:52:49, in Lettera R, visto n. 378 volte)
Detta amche Rmn, è una tecnica diagnostica che sfrutta gli effetti di un campo magnetico di elevata intensità. Le forze nate dal campo inducono temporanee alterazioni della disposizione dei componenti atomici della materia sottoposta a tale campo. In base alla natura dei diversi atomi cambia l'emissione di segnali elettromagnetici emessi e registrabili da apposite apparecchiature. I segnali captati sono elaborati in modo analogo a quanto accade nel corso della TAC, in confronto alla quale la RMN permette risultati più precisi, soprattutto per i tessuti situati più in profondità. La RMN sembra del tutto innocua, dal momento che non utilizza radiazioni ionizzanti, ma si sta valutando la possibilità di danno indotto da campi magnetici. Al momento sono conosciute solamente le interferenze che il campo magnetico mette in atto con le protesi metalliche e con l'apparecchiatura del pace-maker.
Сиалис гель

http://swiss-apo.com

вимакс купить