Orgasmo. - - tvgaderummet.info
Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

\\ Enciclopedia Medica : Articolo
Orgasmo.
Di dr.ssa Anna Carderi (del 12/11/2013 @ 17:30:15, in Lettera O, visto n. 762 volte)


E' un complesso di reazioni neuro-muscolari involontarie, di breve durata, che corrisponde al culmine dell'eccitazione sessuale conseguente alla stimolazione fisica e psicologica delle zone erogene e degli organi sessuali. Rappresenta la fase culminante del ciclo sessuale. Segue al plateau, cioè al momento del massimo eccitamento. ╚ caratterizzato da una sensazione estremamente piacevole e intensa, concentrata nell'area genitale ma coinvolgente tutto l'organismo, con aumento della frequenza del respiro e dei battiti cardiaci, arrossamento cutaneo e contrazioni muscolari; per verificarsi, necessita anche dell'integrità delle vie nervose. L'orgasmo ha caratteristiche diverse nei due sessi. Nell'uomo l'orgasmo è quasi sempre legato all'eiaculazione è una sensazione brevissima (pochi secondi), ed è seguito dal periodo refrattario, in cui non si può verificare un'altra erezione. Durante l'orgasmo si verificano in rapida successione contrazioni ritmiche della prostata, dell'uretra e dei muscoli situati alla base del pene, che servono a espellere il seme durante l'eiaculazione. Il processo di eiaculazione ha una durata che varia dai 3 ai 10 secondi e provoca generalmente una sensazione di piacere intenso. L'apice dell'orgasmo dura comunque in media 3 secondi. All'eiaculazione segue un periodo refrattario, durante il quale l'uomo non ha la possibilità di avere un ulteriore orgasmo, ma anzi può provare fastidio se i suoi genitali vengono stimolati. Tale periodo può variare da poche decine di secondi a diverse ore, a seconda dell'età e di altri fattori individuali. Nella donna l'orgasmo è un evento meno automatico e più complesso, strettamente legato al tipo e all'intensità della stimolazione ricevuta, e al coinvolgimento psicoemotivo. ╚ determinato dalla stimolazione diretta della clitoride. Secondo alcuni autori esistono un orgasmo clitorideo e uno vaginale, mentre secondo altri anche l'orgasmo vaginale è da ricollegarsi alla stimolazione indiretta della clitoride. Poiché per la donna non esiste il periodo refrattario, se essa è stimolata adeguatamente può sperimentare orgasmi multipli, i cui limiti saranno determinati solo dalla stanchezza fisica. In alcune donne l'orgasmo sarebbe accompagnato dall'espulsione di fluido (cosiddetta eiaculazione femminile), secreto dalle ghiandole di Skene localizzate in prossimità del meato uretrale. In altre donne tali ghiandole sono atrofiche e questo spiegherebbe l'assenza nel loro caso di tale fenomeno. Il tipo e i tempi di stimolazione necessari alla maggior parte delle donne per raggiungere l'orgasmo sono diversi e di solito più lunghi di quelli dell'uomo.

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
Commenti
Inserire solo modifiche al testo citato. Per le domande ai medici
Nessun commento trovato.

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.



Titolo



Titolo



Titolo


www.farm-pump-ua.com

cialis-viagra.com.ua

www.steroid.in.ua/products/testosteron-enantat-malaj-tajger