Probiotici e immunoterapia per tollerare le arachidi

La desensibilizzazione sembra di lunga durata

Allergie_13834C.jpg
Keywords | arachidi, immunoterapia, probiotici,

L’allergia alle arachidi può essere superata grazie a un approccio combinato di immunoterapia e probiotici. Lo conferma uno studio pubblicato su Lancet Child & Adolescent Health da un team della University of Melbourne.
Kuang-Chih Hsiao, principale autore dello studio, spiega: «L'immunoterapia orale ha attirato molto interesse come potenziale trattamento per l'allergia alimentare, ma sappiamo poco sui suoi effetti a lungo termine. Abbiamo voluto valutare i risultati a lungo termine dei partecipanti che hanno completato uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo su una combinazione di immunoterapia con probiotici e arachidi, che in precedenza aveva dimostrato di indurre una desensibilizzazione della durata di due settimane».
Lo studio ha arruolato 56 bambini allergici, randomizzandoli a ricevere Lactobacillus rhamnosus e immunoterapia orale a base di arachidi o placebo ogni giorno per 18 mesi. Alla fine, il 90 per cento dei partecipanti del gruppo trattato e il 7 per cento di quelli che hanno assunto solo placebo sono risultati desensibilizzati alle arachidi.
Dopo 4 anni dal trattamento, i bambini del primo gruppo mostravano una probabilità di rimanere desensibilizzati alle arachidi molto più alta rispetto a quelli del gruppo placebo (64 contro 4 per cento).
Le reazioni allergiche alle arachidi si sono verificate nel 17 per cento dei partecipanti del primo gruppo e nel 25 per cento dei soggetti del secondo gruppo, ma non si sono verificati casi di anafilassi.
«L'immunoterapia orale, in cui ai pazienti allergici vengono somministrate per via orale quantità titolate di allergeni in un ambiente altamente supervisionato, sorvegliato da esperti operatori sanitari, è una strategia promettente in via di sviluppo per la quale sarà necessaria molta ricerca», commenta in un editoriale di accompagnamento Matthew Greenhawt, della University of Colorado School of Medicine di Aurora, negli Stati Uniti.




Andrea Sperelli
25/09/2017



Condividi la notizia Invia ad un amico Tieniti aggiornato tramite RSS Pubblica su Twitter Salva su OKNO
Più lette

I segni che indicano la morte imminente in oncologia  95713
Studio evidenzia la comparsa di segni fisici nei malati di cancro

Ogni malattia ha il suo odore  38507
Alito, sudore e urine indicano la presenza o meno di patologie

Parto prematuro, come ridurne di un terzo i casi  38304
Presentate le nuove indicazioni terapeutiche

Come superare la depressione post separazione  36636
La fine di un matrimonio, una sofferenza sottovalutata

Dapoxetina contro l’eiaculazione precoce  35703
Il primo e unico farmaco orale contro una delle più comuni disfunzioni sessuali

Gonartrosi, cos'è e come si cura  35449
Informazioni sulla più comune malattia degenerativa da usura del ginocchio

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.

https://steroid-pharm.com

steroid-pharm.com/tritrenabol.html

https://gepatite.com