Cocktail di virus eradica un’infezione batterica resistente

Approccio innovativo per superare l’antibiotico-resistenza

Varie_12682C.jpg
Keywords | virus, batteri, batteriofagi,

Servirsi dei virus per sconfiggere i batteri. L’idea è di un team di ricercatori dell’Howard Hughes Medical Institute e dell’Università di Pittsburgh che ha pubblicato uno studio su Nature Medicine.
Gli scienziati diretti da Graham Hatfull hanno curato una ragazza di 15 anni affetta da fibrosi cistica e reduce da un doppio trapianto di polmoni. Il suo sistema immunitario, completamente azzerato, non ha potuto contrastare l’insorgenza di una grave e diffusa infezione da ceppi antibiotico-resistenti di micobatterio.
Anche gli antibiotici erano inefficaci, pertanto i medici hanno provato una nuova via, l’innesto di un cocktail di tre virus innocui per l’uomo ma aggressivi nei confronti dei batteri. In questo modo, l’infezione del micobatterio, parente del patogeno responsabile della tubercolosi, è stata eradicata.
L’approccio in realtà non è nuovo: ai tempi dell’Unione Sovietica i medici cercavano di supplire alla mancanza di antibiotici utilizzando i batteriofagi, per l’appunto i virus di cui si sono serviti i ricercatori guidati da Hatfull. Il team ha esaminato le proprietà di ben 15mila batteriofagi catalogati in tutto il mondo, optando alla fine per i virus denominati Muddy, Zoel e BPs.
Gli ultimi due sono anche stati modificati geneticamente per renderli ancora più aggressivi. Per due volte al giorno, i medici hanno inoculato i fagi nell’organismo della giovane paziente. Alla fine, l’infezione è scomparsa e la funzione epatica è tornata a livelli normali.
Al contrario di quanto avviene con gli antibiotici, poi, in questo caso i batteri non hanno mostrato alcun segno di resistenza, il che lascia pensare che l’approccio dei batteriofagi sia da seguire in futuro per superare il grave problema dell’antibiotico-resistenza.
Ora il team sta cercando di mettere a punto una nuova miscela che agisca ad ampio spettro, ovvero sia in grado di curare infezioni causate da diversi batteri.


Andrea Sperelli
10/05/2019



Condividi la notizia Invia ad un amico Tieniti aggiornato tramite RSS Pubblica su Twitter Salva su OKNO
Più lette

I segni che indicano la morte imminente in oncologia  53410
Studio evidenzia la comparsa di segni fisici nei malati di cancro

Sciroppo e sprite, la nuova droga si chiama Purple Drank  38468
Noto anche come Sizzurp, il miscuglio assicura lo sballo a prezzi modici

Mieloma multiplo, disponibile ixazomib  36330
Primo e unico inibitore orale del proteasoma

Psicologia dell’uomo che non vuole impegnarsi  34397
Narcisismo e incapacità di amare

Come superare la depressione post separazione  33860
La fine di un matrimonio, una sofferenza sottovalutata

Arriva la super pelle  33469
L’epidermide hi-tech restituisce la sensibilità perduta

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.