Un fisico da marines

Military fitness e Boot Camp le nuove parole d'ordine per stare in forma

Diete_10283C.jpg
Keywords | fitness, fisico, tonificazione,

Tornare in forma imitando i marines. Il Military Fitness promette fatica estrema e risultati garantiti. In poche settimane di allenamento, resistenza e forza aumenteranno del 25 per cento e la perdita di peso si attesterà fra i 3 e gli 8 chili.
La disciplina, nota come Boot Camp, proviene com'era prevedibile dagli States, ma è ormai molto popolare anche in Europa.
L'allenamento proposto dal Boot Camp riassume i principi del training utilizzato nell'esercito a stelle e strisce e a prima vista potrebbe sembrare un maltrattamento più che una forma di addestramento. Il dispendio energetico è infatti molto elevato, garantito soprattutto dall'uso combinato di tutta una serie di discipline sportive coniugate con tecniche militari.
Gli istruttori promettono fatica, ma anche risultati apprezzabili fin dai primi giorni: dimagrimento, naturalmente, tonificazione di braccia, seni e glutei, una postura migliorata e un senso generale di benessere psico-fisico.
Come in un campo di addestramento militare, gli istruttori urlano in continuazione per stimolare le persone alla massima resa fisica, ma la nuova disciplina non è solo per uomini, come testimonia l'entusiasmo di tante donne che accorrono alle lezioni che si tengono nei Bridal Boot Camp, veri e propri campi militari dove la fanno da padrone flessioni, scatti, serie infinite di addominali e camminate sulle mani.
Una lezione tipo ha una durata che va dai 60 ai 90 minuti ed è costituita da diverse sezioni. Si inizia con un riscaldamento a base di corsa, prima di passare ad esercizi aerobici, anaerobici e di resistenza. La lezione si chiude con un'altra corsa di pochi minuti come esercizio di defaticamento e con una breve sessione di stretching per allungare muscoli e articolazioni.
Durante l'allenamento si incrociano tante pratiche sportive come il nuoto, la mountain bike, la corsa, ma anche procedure tipiche dell'esercito come il pattugliamento militare ed esercizi di orientamento ambientale.
A tutto ciò si aggiungono pratiche non proprio ortodosse come spingere carcasse di vecchie automobili o caricarsi il proprio compagno sulle spalle.
Uno delle originalità del Boot Camp è proprio la scelta di dare spazio quanto più possibile alla fantasia e ricorrere il meno possibile agli attrezzi convenzionali per svolgere gli esercizi fisici. Così, il bilanciere viene sostituito da un tronco d'albero, i manubri per fare i bicipiti lasciano il posto a sacchi di sabbia.
L'altra caratteristica fondamentale sta nel fatto che il Boot Camp è essenzialmente una pratica da svolgere all'aperto, per sfruttare al meglio gli elementi che l'ambiente mette a disposizione. Tuttavia, molti centri sportivi si sono organizzati per replicare questo tipo di addestramento anche al chiuso.
L'aspetto più interessante riguarda il tipo di organizzazione dei campi che si è creato negli Stati Uniti e che sta prendendo piede anche in Italia, nel senso che la persona interessata può inserire i propri dati nei forum dedicati alla disciplina, segnalando il parco in cui vorrebbe allenarsi e l'orario preferito, e aspetta l'adesione di altri. Quando si raggiunge il numero di 6 partecipanti nello stesso luogo, l'organizzazione del forum manda un istruttore sul posto e le lezioni hanno inizio.
Sull'efficacia dell'allenamento proposto, gli istruttori di Boot Camp non hanno dubbi; non importa il livello da cui si parte, quel che è certo è che lo sforzo prodotto alla fine darà i suoi risultati, facendo riconquistare quella forma e quel benessere psico-fisico a lungo cercati.
Non resta che provare!


Andrea Piccoli
07/02/2018



Condividi la notizia Invia ad un amico Tieniti aggiornato tramite RSS Pubblica su Twitter Salva su OKNO
Più lette

I segni che indicano la morte imminente in oncologia  21672
Studio evidenzia la comparsa di segni fisici nei malati di cancro

Ipertensione da pre-eclampsia e monitoraggio ambulatoriale  20333
Necessario per la corretta valutazione della pressione arteriosa

Nuovo tipo di stimolazione cerebrale per il Parkinson  19835
Si chiama aDBS, stimolazione cerebrale profonda adattativa

Apalutamide, nuova opzione per il cancro della prostata  19832
Rischio di metastasi e mortalità ridotto sensibilmente

Epilessia, cosa fare di fronte a una crisi  19783
I comportamenti da osservare e quelli da evitare

Mappato il genoma dei tumori epiteliali del timo  19704
Progresso essenziale per la messa a punto di terapie efficaci

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante