Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 41

Risultati da 1 a 10 DI 41

08/06/2016 14:36:00 Ricerche giungono a conclusioni contrastanti

Mortalità e sovrappeso, un rapporto dubbio
È pensiero ormai comune che il sovrappeso aumenti le probabilità di una malattia cronica e quindi di una morte precoce. Uno studio pubblicato sul British Medical Journal da un team dell'Imperial College di Londra ha preso in esame circa 230 studi per un totale di oltre 30 milioni di cittadini e 3,74 milioni di decessi, scoprendo che il tasso di mortalità si alza in quei soggetti in sovrappeso dall'infanzia alla mezza età.
L'epidemiologa Dagfinn Aune commenta: «È noto che l'indice di massa ... (Continua)

06/06/2016 12:43:00 Gli alimenti alleati del nostro cervello

I 7 cibi che aiutano la memoria
Ogni tanto perdete colpi e faticate a ricordare le cose? Niente paura, ci sono degli alimenti che possono aiutarvi a coltivare la vostra memoria. A elencarne i pregi è Elisabetta Menna, ricercatrice dell'Istituto clinico Humanitas di Rozzano e dell'Istituto di Neuroscienze del Cnr.
«Uova, germe di grano, arachidi, merluzzo, semi di girasole, caffè e cioccolato fondente - spiega Menna - sono alcuni dei cibi più amici del cervello e della memoria perché ricchi di colina, un coenzima ... (Continua)

19/04/2016 09:23:03 A una certa età la perdita di peso è correlata con la malattia

Se dimagrisci troppo rischi l'Alzheimer
C'è un'età in cui sarebbe meglio non dimagrire troppo. In età avanzata, infatti, la perdita eccessiva di peso può creare i presupposti per l'insorgenza della malattia di Alzheimer, soprattutto se già si soffre di qualche disturbo di memoria. Mantenere il proprio peso, anche se significa avere qualche chilo in più del dovuto, si rivela una condizione protettiva.
A sostenerlo è una ricerca condotta dal Karolinska Institutet di Stoccolma e firmata dalla ricercatrice italiana Barbara Caracciolo. ... (Continua)

29/02/2016 11:42:00 Anche un incremento lieve può aumentare i rischi per il neonato

I rischi della pressione alta in gravidanza
Controllare la pressione è elemento imprescindibile per le donne incinte. Lo conferma uno studio pubblicato su Hypertension da un team dell'Università di Uppsala, in Svezia.
Secondo i risultati, anche un lieve incremento dei livelli pressori si traduce in un aumento del rischio di partorire un neonato morto o sottopeso. Anna-Karin Wikstrom, docente di Ostetricia dell'ateneo svedese, spiega: «Le donne che a partire dalla 36ma
settimana di gravidanza sviluppano uno stato pre-ipertensivo, ... (Continua)

17/11/2015 11:05:00 Studio rivela il ruolo positivo del sole in epoca adolescenziale

L'esposizione al sole ritarda la sclerosi multipla
Esporsi ai raggi solari con maggiore frequenza durante l'età adolescenziale comporta un rischio minore di insorgenza di sclerosi multipla in età adulta. Lo rivela uno studio pubblicato su Neurology da un team dell'Ospedale universitario di Copenaghen coordinato da Julie Hejgaard Laursen.
La docente danese spiega: «I fattori che portano a sviluppare la sclerosi multipla sono complessi e stiamo ancora lavorando per comprenderli tutti, ma diversi studi hanno dimostrato che la vitamina D e ... (Continua)

07/10/2015 12:05:00 Bando ai cibi conservati, via libera a frutta e verdura

Le malattie reumatiche non amano i conservanti
Niente alcolici per chi soffre di osteoporosi, no ai fast food e cibo con conservanti per chi ha l’artrite reumatoide, niente dado da cucina per i fibromialgici, ma molta verdura e frutta ricca di antiossidanti.
In occasione della giornata mondiale del malato reumatico, l’Associazione Nazionale Malati Reumatici ANMAR ricorda che le malattie reumatiche si cominciano a curare a tavola.
«L’alimentazione è un problema serio che molto spesso non è tenuto in adeguata considerazione – prosegue ... (Continua)

11/09/2015 14:23:00 Gli integratori non servono

La dieta mediterranea è perfetta in gravidanza
Non serve assumere integratori in gravidanza, dal momento che la dieta mediterranea contiene tutte le sostanze nutritive necessarie allo sviluppo del feto, oltre che a garantire la salute della mamma.
A confermarlo è la ginecologa Alessandra Kustermann nel corso di un incontro organizzato all'Expo di Milano. La dott.ssa Kustermann spiega: “la dieta mediterranea contiene tutti i nutrienti di cui ha bisogno una donna incinta. Se si segue una dieta completa l'uso estensivo di pillole e ... (Continua)

09/09/2015 14:05:00 Le raccomandazioni dell'Iss per prevenire la sindrome feto-alcolica

Obiettivo zero alcol in gravidanza
Anche in piccolissime dosi l’alcol assunto in gravidanza può avere rischi per il nascituro. Lo dimostra l’ultimo studio scientifico italo-spagnolo sulla sindrome feto-alcolica, diretto dalla dott. ssa Simona Pichini dell’ISS e in pubblicazione su Clinical Chemistry and Laboratory Medicine.
Lo studio condotto su 168 coppie mamma-neonato (dell’Hospital del mar di Barcellona) dimostra che quantità modeste di alcol consumate durante tutta la gravidanza sono rilevabili sia nel capello materno ... (Continua)

13/04/2015 12:30:13 Il peso è legato alle probabilità che insorga la demenza

Chi è sottopeso rischia di più l'Alzheimer
Il peso corporeo è un dato da prendere in considerazione per quanto riguarda il rischio di insorgenza del morbo di Alzheimer. Lo dice uno studio della London School of Hygiene and Tropical Medicine pubblicato su The Lancet Diabetes and Endocrinology.
Secondo i dati emersi, le persone di mezza età sottopeso mostrano un terzo di probabilità in più di sviluppare la grave malattia rispetto invece a chi ha un peso nella norma. L'aspetto interessante è che le persone obese beneficiano di una ... (Continua)

21/01/2015 17:05:21 L'impianto singolo riduce il rischio di morte prematura

Fecondazione in vitro più sicura grazie a un solo ovocita
Nascere prematuramente, sottopeso e rischiare di morire durante l'infanzia sono eventualità meno probabili grazie all'impianto di un singolo ovocita fecondato, nell'ambito della fecondazione in vitro.
Lo dice uno studio dello University Hospital di Copenhagen pubblicato su Human Reproduction. Impiantare un solo ovocita riduce il rischio di gravidanze multiple e le conseguenti complicazioni.
Lo studio, apparso su Human Reproduction, conferma i risultati ottenuti da una sperimentazione ... (Continua)

  1|2|3|4|5

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale
https://yarema.ua

https://steroid.in.ua

лекарство левитра