Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 8

Risultati da 1 a 8 DI 8

17/06/2016 09:27:00 Sperimentazione studia l'efficacia della sola rimozione delle tube

Mutazioni Brca, l'intervento può essere meno invasivo
Qualche tempo fa, il caso di Angelina Jolie aveva scosso l'opinione pubblica. La celebre star di Hollywood aveva infatti deciso di sottoporsi a doppia mastectomia e all'asportazione di ovaie e tube di Falloppio, nella speranza di ridurre al minimo le possibilità di un cancro del seno o delle ovaie.
Come molte altre donne, infatti, la Jolie è portatrice di una mutazione genetica a carico dei geni Brca 1 e Brca 2, responsabile di un aumento esponenziale del ... (Continua)

04/05/2015 12:36:00 62 per cento di probabilità in meno nelle donne con Brca1 mutato
L'asportazione delle ovaie riduce i rischi di cancro al seno
I dati scientifici confermano la bontà della scelta di asportare le ovaie per ridurre il rischio di cancro al seno, almeno nelle donne colpite da mutazione del gene Brca1. A dirlo è uno studio pubblicato su Jama Oncology da un team del Women's College Research Institute di Toronto.
Il trial, coordinato da Steven Narod, ha evidenziato una riduzione del 62 per cento della mortalità per tumore mammario grazie all'ooforectomia (altro nome dell'ovariectomia). Stando ai dati, fra le 345 donne ... (Continua)
22/04/2013 18:10:15 Maggiore mortalità a lungo termine se ovariectomia è associata ad isterectomia
Deprivazione di estrogeni e salute femminile
Sul numero di aprile della rivista Obstetrics & gynecology sono stati pubblicati i risultati di uno studio condotto da un gruppo di ginecologi statunitensi guidato da William Parker con lo scopo di confrontare la mortalità a lungo termine dopo ovarectomia rispetto alla conservazione delle ovaie al momento dell'isterectomia. L'analisi dei dati ha evidenziato che l’ooforectomia bilaterale è associata ad un aumento della mortalità nelle donne sotto i 50 anni che non hanno mai fatto uso della ... (Continua)
28/11/2012 L'età fertile si conclude prima in chi è sopravvissuta a un cancro da bambina
Un cancro pediatrico anticipa la menopausa
Le donne che hanno avuto un cancro pediatrico vanno in menopausa prima delle altre. I ricercatori del Centro di epidemiologia e di salute pubblica dell'Inserm hanno analizzato i dati dello studio Euro2k, che includevano 1522 donne sopravvissute a cancro in età pediatrica, concentrandosi sulle dosi radioattive ricevute a livello delle ovaie nel corso della radioterapia.
Lo studio mostra che il 13,7 per cento delle donne ha raggiunto la menopausa a 44 anni, ovvero 7 anni prima della media ... (Continua)
29/02/2008 

Menopausa chirurgica e calo del desiderio
“La menopausa chirurgica è la menopausa causata dall’asportazione chirurgica di ovaie (ovariectomia) e utero (isterectomia)” spiega il professor Gian Benedetto Melis, direttore della Cattedra di Ginecologia e Ostetricia dell’Università di Cagliari e presidente della Società Italiana della Menopausa.“A differenza della menopausa naturale, in cui le ovaie continuano per qualche tempo a produrre ormoni, soprattutto androgeni (testosterone), in quella chirurgica questa produzione cessa ... (Continua)

15/02/2007 

Desiderio sessuale ipoattivo
Il disturbo da desiderio sessuale ipoattivo è un problema di cui non si parla, che rischia di essere banalizzato, ma che coinvolge, in realtà, molte donne che troppo spesso lo vivono in silenzio e con sofferenza. Questo problema può provocare grave disagio personale e difficoltà nei rapporti con il partner, con sensi di colpa e vergogna.
Molte donne non sanno che all’origine di questo problema c’è spesso una ragione biologica, più precisamente di tipo ormonale. In realtà, il calo del ... (Continua)

07/09/2005 

Carcinoma dell'ovaio: l'importanza della diagnosi precoce.
Arriva senza farsi sentire e spesso lo si scopre casualmente. Tra i fattori di rischio va considerata la predisposizione familiare, ma anche abitudini ritenute innocue come l'uso del talco, mentre allattamento al seno e pillola sono da annoverare tra gli alleati preziosi per la prevenzione.
Il carcinoma ovarico è un tumore maligno che colpisce le ovaie. Le ovaie sono due piccoli organi della forma e dimensioni di una mandorla, situati nella pelvi femminile a fianco dell'utero e sono ... (Continua)

26/07/2001 

Più gravidanze meno rischi tumori alle ovaie
Le probabilità di essere colpiti da carcinoma ovarico nelle portatrici della mutazione genetica BRCA1 o BRCA2 cala ad ogni gravidanza, mentre non diminuiscono gli stessi rischi con i contraccettivi orali, presi a lungo termine. A sostenerlo sono alcuni ricercatori del Centro Medico Chaim Sheba a Tel-Hashomer in Israele che hanno osservato 840 pazienti con carcinoma ovarico e di 751 donne controllo. Più specificatamente la mutazione genetica era presente rispettivamente in 244 donne del primo ... (Continua)

  1

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale