Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 353

Risultati da 261 a 270 DI 353

27/11/2009 Ricerca genetica indaga sulle patologie della gravidanza

Embrione di pecora senza madre, ma la clonazione non c'entra
Una pecora da due padri. È la novità che viene dall'Università di Teramo, dove un gruppo di ricerca guidato dalla dott.ssa Grazyna Ptak ha creato in laboratorio un androgenote di pecora, ovvero un embrione risultato dell'incontro di due Dna maschili.
Il progetto, a cui ha partecipato anche il professor Pasqualino Loi, famoso per aver fatto parte dell'equipe che clonò Dolly, rappresenta una novità assoluta per via del fatto che in passato si era arrivati alla creazione di androgenoti da ... (Continua)

19/11/2009 Studio internazionale svela possibili rischi di ipotiroidismo
La pre-eclampsia pericolosa anche per la tiroide
La pre-eclampsia, una complicazione della gravidanza, potrebbe provocare anche problemi alla tiroide. È la conclusione di un nuovo studio pubblicato sul British Medical Journal (BMJ). Secondo la ricerca, le donne affette da pre-eclampsia presentano un rischio di ipotiroidismo più alto, il che può provocare stanchezza, depressione e un aumento delle probabilità di malattie cardiovascolari.
Gli scienziati hanno riscontrato un forte rischio di ipotiroidismo non soltanto durante la ... (Continua)
12/10/2009 15:16:54 Nasce la scheda di programmazione per tiralatte

Allattamento al seno nelle terapie intensive neonatali
Allattare un neonato in terapia intensiva è difficile, ma non impossibile.
Il tiralatte è uno strumento indispensabile in questo senso: riesce a stimolare la ghiandola mammaria così come farebbe un neonato.
Da oggi c’è una novità che aiuta le mamme ad allattare da “lontano”: il team di ricerca dell’University Medical Center di Chicago, supportato dalla ditta Medela, ha ideato Preemie+.
Nelle NICU (Neonatal Intensive Care Unit) gli effetti benefici e protettivi del latte materno sono ... (Continua)

09/10/2009 16:59:30 La lattoferrina protegge dalla sepsi i neonati sottopeso

Scoperta proteina che salva i bimbi prematuri
Nuove speranze per salvare i bambini nati sottopeso o prematuri dai pericoli della sepsi, infezione che, nei casi più gravi, può arrivare a uccidere i piccoli.
Una ricerca scientifica italiana, pubblicata su “Jama - Journal of the American Medical Association” e svolta dal dott.Paolo Manzoni e colleghi dell'Ospedale Sant'Anna di Torino, ha dimostrato che integrare l'alimentazione dei neonati sottopeso e pretermine con la proteina del latte lattoferrina, da sola o associata a un probiotico, ... (Continua)

11/09/2009 Cura genica per la mucopolisaccaridosi
Nuove speranze per la Malattia di Hunter
Una terapia genica per la mucopolisaccaridosi di tipo II, grave malattia ereditaria del metabolismo, potrebbe presto essere messa a punto.
In uno studio* pubblicato sull’ “American Journal of Human Genetics”, Maria Pia Cosma e Vinicia Polito dell’Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Napoli hanno dimostrato come un particolare approccio di terapia genica sia in grado di curare nel modello animale i principali sintomi della malattia, compresi quelli cerebrali.
Nota anche ... (Continua)
14/07/2009 Svela celiachia, intolleranza al lattosio e fibrosi cistica

Un test genetico scopre l'allergia al glutine nei neonati
Dell'allergia al glutine molti se ne accorgono da adulti, quando si manifestano gli sgradevoli sintomi della malattia e non è più possibile poterla prevenire.
Con un test genetico praticato dalla Swiss Stem Cell Bank di Lugano si può già sapere se il nascituro ha la predisposizione a contrarre la celiachia. Queste analisi, svolte dalla banca per la conservazione del sangue da cordone ombelicale, possono indicare anche un’eventuale intolleranza al lattosio e la possibilità di sviluppare la ... (Continua)

13/05/2009 

Trovate alla base del collo le staminali “brucia-grassi”
Scienziati italiani hanno scoperto cellule staminali che bruciano i grassi nel tessuto adiposo bruno (BAT), quello che si trova alla base del collo e che è deputato a consumare i lipidi e il glucosio. Il BAT è particolarmente abbondante nei neonati, ma è stato individuato anche negli adulti dal dott.Saverio Cinti e dai suoi colleghi dell'Università Politecnica delle Marche.
I risultati della ricerca italiana sono stati illustrati ad Amsterdam al congresso europeo sull'obesità, guadagnando ... (Continua)

07/05/2009 
Il massaggio accelera lo sviluppo cerebrale dei neonati
Arricchire l’ambiente in cui vivono i neonati con il massaggio ("massage therapy") promuove lo sviluppo cerebrale ed in particolare stimola la maturazione del sistema visivo. E’ il risultato di uno studio condotto in parallelo su neonati umani e cuccioli di ratto pubblicato dalla rivista scientifica The Journal of Neuroscience. La ricerca è stato realizzata grazie alla collaborazione fra la Scuola Normale Superiore di Pisa, l’Istituto di Neuroscienze del CNR, l’Istituto Stella Maris (gruppo del ... (Continua)
28/04/2009 13:42:16 La giusta alimentazione in gravidanza

Gli acidi omega 3 e 6 favoriscono sviluppo dei bambini
Migliore capacità di apprendimento: è uno dei benefici legati ad una aumentata assunzione di DHA e AA. Con effetti evidenti fin dai primi mesi di vita, come emerge da uno studio a firma italiana appena pubblicato su The American Journal of Clinical Nutrition. I piccoli con una dieta ricca di queste sostanze hanno imparato a sedersi con sette giorni di anticipo rispetto a coetanei con una alimentazione che ne era carente. Si tratta di un dato di estrema importanza per la salute dei neonati. Lo ... (Continua)

20/01/2009 10:33:40 
Un batterio del latte responsabile del diabete di tipo 1
Se soffrite del diabete di tipo 1 la colpa potrebbe essere del latte che avete bevuto, anche da neonati.
Scienziati italiani dell'Università di Sassari hanno scoperto, infatti, che in questa bevanda altamente nutriente e alla fonte della prima alimentazione è contenuto talvolta un pericoloso batterio, parente di quelli della lebbra e della tubercolosi, chiamato Map (Mycobacterium avium paratuberculosis).
Questo microrganismo patogeno è in grado di provocare, a seconda dei casi, il Morbo ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale