Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2155

Risultati da 511 a 520 DI 2155

18/09/2014 10:24:49 Un'opportunità in più per medici e pazienti

La salute al tempo delle app
La tecnologia, si sa, non conosce sosta nel suo cammino verso il progresso. Questo vale anche per il mondo della salute, che recentemente è stato investito da una serie di novità e tendenze significative dal punto di vista del rapporto fra medici e pazienti da una parte e nuove tecnologie dall'altra. L'esempio più lampante di tale fenomeno è sicuramente il proliferare delle app per la salute disponibili sulle varie piattaforme software che gestiscono i nostri smartphone e tablet.
Ovviamente ... (Continua)

17/09/2014 16:38:00 Bevacizumab ha la stessa efficacia di ranibizumab

Efficacia di trattamenti meno costosi per i problemi oculari
Secondo uno studio appena pubblicato sulla Cochrane Library, in caso di degenerazione maculare neovascolare legata all’età, il farmaco bevacizumab mostra la stessa efficacia a parità di sicurezza di ranibizumab.
Quest’ultimo, tuttavia, è spesso indicato come l’opzione migliore per il trattamento della degenerazione maculare senile. Si tratta di una malattia progressiva e cronica degli occhi e una delle principali cause di cecità negli anziani. La condizione può essere trattata con ... (Continua)

16/09/2014 14:28:00 Studio italiano sui deficit neurocognitivi

Apnee, danni al cervello reversibili dopo il trattamento
Uno studio condotto dai ricercatori dell’IRCCS Ospedale San Raffaele dimostra come i deficit neuro cognitivi associati a modificazioni strutturali del cervello nei pazienti con sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSA-obstructive sleep apnea), siano reversibili dopo il trattamento delle apnee.
La ricerca, coordinata dal professor Luigi Ferini Strambi, neurologo e responsabile del Centro di Medicina del Sonno dell’Ospedale San Raffaele Turro e dal professor Andrea Falini, primario di ... (Continua)

16/09/2014 11:43:00 In associazione con linagliptin
Diabete, lo cura empagliflozin
Presentati i risultati di uno studio di Fase III sull’associazione empagliflozin/linagliptin per il trattamento del diabete di tipo 2. I risultati dello studio presentati in occasione del 50° Congresso Annuale dell’Associazione Europea per lo Studio del Diabete (EASD) hanno anche confermato il profilo di sicurezza della terapia d’associazione in compresse.
“Siamo incoraggiati dai risultati di questo studio, poiché dimostrano che l’associazione empagliflozin/linagliptin, sia con che senza ... (Continua)
15/09/2014 15:14:00 Lesioni al fegato sempre più frequenti a causa di un uso sbagliato

Le erbe che fanno male al fegato
Uno studio appena pubblicato su Hepatology da un team di ricercatori dell’Einstein Medical Center di Philadelphia ha segnalato la costante crescita dei casi di intossicazione e danni epatici indotti da un uso sconsiderato di integratori.
Negli ultimi 10 anni il fenomeno è diventato davvero rilevante, colpendo in particolare gli appassionati di body building che vogliono aumentare la muscolatura in tempi brevi e le donne di mezza età che cercano nuovi metodi per perdere peso, finendo per ... (Continua)

15/09/2014 11:34:55 Meglio un approccio integrato alle cure

La depressione nei malati di cancro si può curare
Tre studi diversi si sono concentrati sul problema della depressione nei malati oncologici. La prima ricerca, pubblicata su Lancet, rivela che nella maggior parte dei casi i pazienti malati di cancro non vengono trattati anche per i sintomi depressivi che presentano.
La seconda ricerca suggerisce l’adozione di un programma di cure integrate per il trattamento della depressione, un approccio che si mostra più efficace di quello standard, che prevede solo l’utilizzo degli antidepressivi ed ... (Continua)

13/09/2014 12:53:31 Nuove procedure possono aiutare a creare farmaci migliori

La genetica del cervello per le malattie mentali
C’è un nuovo approccio possibile per la farmacologia applicata al campo psichiatrico. Nei laboratori di ricerca Novartis di Cambridge si stanno studiando procedure genetiche atte a sperimentare nuovi farmaci che abbiano come target vari disturbi mentali.
Servendosi delle cellule staminali e della loro estrema capacità di differenziazione, i ricercatori Novartis possono analizzare a livello molecolare cosa esattamente non funzioni nelle cellule cerebrali dei pazienti che soffrono di patologie ... (Continua)

13/09/2014 Fondamentali i comportamenti paterni prima del concepimento

La salute dei neonati dipende anche dal padre
Non è solo la mamma a doversi preoccupare di comportarsi in maniera sana prima del concepimento di un bambino. Anche la salute paterna, infatti, gioca un ruolo determinante per le condizioni generali di salute del piccolo
È quanto lascia intendere uno studio dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Italy, che ha somministrato a un gruppo di oltre 1000 futuri papà un questionario sull'argomento.
Come noto, l'obesità paterna prima del concepimento rappresenta un fattore di rischio per ... (Continua)

12/09/2014 12:21:00 Riduzione dei sintomi associati alla malattia
Uno spray alla cannabis per la sclerosi multipla
L'utilizzo di uno spray a base di cannabis sembra migliorare i sintomi connessi con la sclerosi multipla. A dirlo è uno studio condotto dall'Istituto di Neurologia Sperimentale del San Raffaele di Milano.
L'autrice della ricerca Letizia Leocani spiega: "abbiamo esaminato l'effetto del cannabinoide spray in uno studio doppio cieco contro placebo su un gruppo di 43 pazienti con sclerosi multipla. È emerso un effetto clinico significativo dello spray sulla rigidità e gli spasmi, rilevato dal ... (Continua)
08/09/2014 14:19:00 Ecco dove intervenire per mantenere il volto giovane

Come curare i danni dell'abbronzatura
Vacanze e abbronzatura. Ma quando si torna dal mare si scopre che non sempre il sole fa bene alla pelle. Anzi. Una recente ricerca americana ha dimostrato che l’esposizione al sole è responsabile dell’80% dell’invecchiamento della pelle. E sul volto i segni sono più evidenti. Cosa fare?
«Premettendo che occorre avere sempre cura della pelle del viso utilizzando creme idratanti e protettive, è necessario sapere che ogni area del viso richiede degli interventi specifici e i diversi ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale