Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2155

Risultati da 1471 a 1480 DI 2155

10/03/2010 Ricerca americana scopre uno dei meccanismi di protezione del virus

Aids, il virus Hiv si nasconde
È da almeno trent’anni uno dei principali e più complessi enigmi della medicina. Il virus dell’Hiv, che conduce all’Aids, è difficile da trattare e da sconfiggere, e tanti ricercatori lo sanno bene per esperienza personale. Ora una ricerca statunitense sembra far luce sui motivi di tale difficoltà.
Scienziati dell’Università del Michigan di Ann Arbor hanno scoperto che il virus si nasconde nelle cellule del midollo osseo per sfuggire all’aggressione della terapia farmacologica. Studiando ... (Continua)

27/02/2010 Per le imperfezioni bastano poche iniezioni di acido ialuronico

Nuovo filler per rimodellare il corpo
Per un fondoschiena alla Jennifer Lopez basta il tempo di una messa in piega. Per sollevare glutei, aumentare polpacci, correggere irregolarità post liposuzione, cicatrici infossate e anche per rimediare a piccole imperfezioni del seno da oggi non servono più ricoveri, cicatrici e bisturi: è sufficiente qualche iniezione a base di acido ialuronico. La novità, che viene dalla Svezia, è stata presentata a Parigi durante la seconda edizione del corso organizzato dal gruppo di ricerca ... (Continua)

22/02/2010 Nfix alla base dello sviluppo genetico dell'individuo

Un solo gene coordina il passaggio da embrione a feto
Un gene "spegne" l'embrione e "accende" il feto. Lo hanno scoperto i ricercatori della Divisione di Medicina Rigenerativa, Cellule Staminali e Terapia Genica del San Raffaele e del Dipartimento di Biologia dell'Università degli Studi di Milano, in collaborazione con diverse Istituzioni nazionali ed internazionali, i quali hanno individuato come un singolo gene sia in grado di "spegnere" i geni dello sviluppo del muscolo scheletrico embrionale e di "accendere" quelli fetali, già simili a quelli ... (Continua)

19/02/2010 Al via il progetto del Centro Europeo di Nanomedicina

Combattere il cancro con le bio-navette
Parte in questi giorni un progetto di ricerca innovativo sul cancro guidato dall'italiano Francesco Stellaci, che dirigerà il Centro Europeo di Nanomedicina. Stellaci, che ha lavorato per molti anni presso il MIT di Boston, ha intenzione di creare “un centro di eccellenza per giovani ricercatori di tutto il mondo che intendono usare gli strumenti della nanotecnologia per creare metodi innovativi di cura”.
L'équipe è costituita da 3 ricercatori di varie provenienze ed opererà nel campus ... (Continua)

18/02/2010 Interventi sempre meno invasivi, veloci e da ripetere nel tempo

Brunch lift, dal chirurgo estetico in pausa pranzo
Sono sempre maggiori le richieste di interventi last minute, leggeri e non invasivi, quasi invisibili, da ripetere nel tempo e che diano un aspetto di benessere, ma senza stravolgere i tratti, son quegli interventi che possibilmente si possono effettuare in pochissimo tempo e perché no allora… durante la pausa pranzo!
Da questa esigenza nasce il brunch lift, un piccolo intervento non chirurgico del volto e di rapida esecuzione. Può essere effettuato in poco meno di 1 ora e senza la ... (Continua)

16/02/2010 Rapporto dell'Ispesl sui rischi per la salute connessi con il lavoro

Quando il lavoro fa male alla salute
Lavorare stanca, direbbe qualcuno. In effetti, quella che emerge dal rapporto dell'Istituto per la prevenzione e la sicurezza del lavoro (Ispesl) non è esattamente un'immagine rassicurante del mondo del lavoro attuale.
Secondo la ricerca, 10 milioni di italiani pensano che il proprio lavoro rappresenti un fattore di rischio per la propria salute, con una particolare preoccupazione da parte delle donne e con un accento posto sul disagio psicologico. Spiega Sergio Iavicoli, direttore del ... (Continua)

15/02/2010 L'Hyptis crenata efficace contro il dolore, afferma una ricerca inglese

Menta brasiliana, antidolorifico naturale
Una tisana a base di menta brasiliana e passa il dolore. La pianta medicinale sudamericana, dall'esoterico nome scientifico di Hyptis crenata, è utilizzata da secoli in Brasile per il trattamento di vari disturbi.
Ora una ricerca inglese della Newcastle University attribuisce una validità scientifica alla convinzione popolare, riconoscendo nella pianta un'alternativa efficace e del tutto priva di controindicazioni nelle terapie del dolore. Il problema principale degli antidolorifici ... (Continua)

15/02/2010 Come eliminare il “codice a barre” con acido ialuronico e Madonna Lift

Una doppia arma per cancellare le rughe del contorno labbra
Sono chiamate rughe "codice a barre" per via dell'effetto che creano sopra le labbra. Sono tra i segni d'invecchiamento più odiati dalle donne, in quanto più difficili da nascondere e da eliminare, persino ricorrendo a un lifting chirurgico.
Dalla medicina estetica arriva ora una soluzione efficace: “Non si tratta di una novità in senso assoluto, ma dell'utilizzo di più tecniche che, combinate insieme, garantiscono ottimi risultati – commenta Patrizia Gilardino, chirurgo plastico di Milano ... (Continua)

11/02/2010 Ricercatori italiani puntano su una molecola fondamentale, la telomerasi

Tumori, si sperimenta un vaccino
È in via di sperimentazione clinica un nuovo vaccino antitumorale. L'Istituto Superiore di Sanità ha già approvato il protocollo, autorizzando di fatto l'inizio della fase di sperimentazione. Si tratta di un vaccino teoricamente in grado di generare nei pazienti una risposta immunitaria adatta a contrastare le cellule maligne per distruggerle.
Il vaccino è stato messo a punto da tre ricercatori della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Genova, Gilberto Filaci, Francesco ... (Continua)

05/02/2010 Un gene artificiale contro la distrofia muscolare di Duchenne
Distrofia muscolare, con “Jazz” una speranza per il futuro
La distrofia muscolare di Duchenne (Dmd) è una malattia genetica caratterizzata dalla perdita della distrofina, proteina che provvede alla corretta stabilità meccanica del muscolo durante la contrazione.
Questa grave patologia comporta la degenerazione del tessuto muscolare e provoca la progressiva e irreversibile perdita delle capacità motorie e respiratorie. Un bambino su tremila nasce affetto da Dmd a causa di mutazioni sul cromosoma X che alterano il gene della distrofina e, sebbene ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale