Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2155

Risultati da 1101 a 1110 DI 2155

27/03/2012 Diagnosi con un test ematologico in caso di dispepsia funzionale

Un test per evitare la gastroscopia
Un nuovo test ematologico che può evitare ad alcuni pazienti, affetti da disturbi gastrici, di sottoporsi a esofagogastroduodenoscopia è stato recentemente introdotto presso l’Istituto Neurotraumatologico Italiano di Grottaferrata dal Servizio di Endoscopia Digestiva.
“La dispepsia funzionale – spiega il dott. Luca Pecchioli, responsabile del Servizio di Endoscopia digestiva della Divisione INI di Grottaferrata - è una sindrome caratterizzata da nausea, senso di peso gastrico dopo i pasti, ... (Continua)

26/03/2012 21:44:34 L'oncologia ne è il banco di prova, il 50% degli oncologi italiani non li usa.

I farmaci biosimilari sono ancora poco conosciuti
Il trattamento di varie forme di tumore è migliorato negli ultimi anni grazie alla disponibilità di nuovi farmaci biotecnologici e alla possibilità di personalizzare le terapie sul singolo paziente, basandosi su specifiche caratteristiche cliniche, patologiche e molecolari. Questi farmaci, ottenuti mediante la tecnologia del DNA ricombinante, conoscono in Italia un impiego ancora inferiore all’ottimale, soprattutto per il costo elevato rispetto alle molecole tradizionali.
Per contenere la ... (Continua)

26/03/2012 10:53:30 Rischi e benefici emersi dalla sperimentazione di vorapaxar
Nuovo anticoagulante dà risultati incerti
Un farmaco anticoagulante prodotto dalla Merck ha dimostrato in fase di sperimentazione una grande efficacia nella prevenzione degli attacchi cardiaci in pazienti a rischio, ma l'altro lato della medaglia è rappresentato dall'aumento del rischio di emorragie.
I ricercatori hanno presentato i dati relativi a vorapaxar nel corso del convegno annuale dell'American College of Cardiology, sottolineando che i dati si riferivano a una specifica coorte di pazienti con problemi di cuore che ... (Continua)
23/03/2012 L'adiponectina può predire un aumento delle probabilità di asma

Rischio di asma legato a una proteina del tessuto adiposo
Una proteina sintetizzata dalle cellule del tessuto adiposo, l'adiponectina, può predire l'insorgenza dell'asma nelle donne, nel caso in cui ne vengano registrati livelli troppo bassi. A dimostrarlo è uno studio pubblicato dall'American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine da un team dell'Università del New Mexico, negli Stati Uniti.
Akshay Sood, docente presso il Dipartimento di Medicina Polmonare dell'ateneo americano e coordinatore della ricerca, spiega: “è noto che la ... (Continua)

23/03/2012 Studio sottolinea la possibilità di prevedere le reazioni avverse al trattamento

Chemioterapia personalizzata per il cancro al seno
Uno studio belga dell'Università di Louvain ha illustrato, in base all'analisi della variabilità genetica connessa con la tossicità della chemioterapia, la possibilità di prevedere quali pazienti colpite da tumore mammario subiranno le peggiori conseguenze in termini di effetti collaterali.
La ricerca è stata presentata nel corso dell'annuale Conferenza europea sul cancro al seno da un team guidato da Christof Vulsteke, che ha analizzato il Dna di oltre 1000 pazienti affette da cancro al ... (Continua)

23/03/2012 Una malattia genetica che impegna la ricerca scientifica
La fenilchetonuria: lo stato dell'arte
La PKU, acronimo inglese per fenilchetonuria, che nei paesi sviluppati colpisce circa 1 bambino su 10.000, è una malattia genetica che provoca danni celebrali tra cui, nei casi più gravi, ritardo mentale, e problemi motori. La PKU è caratterizzata dalla carenza di fenilalanina idrossilasi (PAH), l’enzima responsabile del metabolismo di uno degli amminoacidi essenziali presenti nelle cellule di tutti gli esseri viventi: la fenilalanina; l’accumulo di questo amminoacido non trasformato è la causa ... (Continua)
22/03/2012 11:32:30 Una malattia autoimmune altamente invalidante

Conoscere la Sclerodermia o Sclerosi Sistemica
Malattia rara, la Sclerosi Sistemica o Sclerodermia, in greco “pelle dura”, è una patologia fortemente invalidante caratterizzata da un progressivo ispessimento e indurimento della cute, in zone più o meno estese della superficie corporea, causato da una deposizione eccessiva di fibre di collagene e formazioni di cicatrici, che possono interessare non solo la pelle, ma anche organi interni quali cuore, polmoni, reni, apparato gastrointestinale e articolazioni. La deposizione di tessuto ... (Continua)

22/03/2012 11:32:30 Un bersaglio farmacologico per forme genetiche di deficit cognitivi
Una possibile cura per la disabilità intellettiva
Chiarito per la prima volta il meccanismo molecolare alla base del deficit di apprendimento e memoria riscontrato nei pazienti affetti da una forma genetica di disabilità intellettiva, quella legata al cromosoma X: a descriverlo sulle pagine di Neuron* è Maria Passafaro, ricercatrice dell’Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (In-Cnr) di Milano e dell’Istituto Telethon Dulbecco**, il programma carriere di Telethon intitolato al premio Nobel recentemente ... (Continua)
22/03/2012 Uno strumento innovativo che fissa obiettivi diagnostici e terapeutici

Un algoritmo per il rischio cardiovascolare metabolico
L’unione fa la forza per combattere il rischio cardiovascolare metabolico. Dopo le terapie in associazione arriva la strategia del “tutti per uno”, un nuovo approccio che grazie a un semplice e innovativo algoritmo diagnostico terapeutico disegna il percorso assistenziale che medici, e pazienti, devono seguire per prevenire e gestire il rischio cardiovascolare.
Un modello unico nel suo genere, frutto della sintesi e dell’ottimizzazione delle Linee guida internazionali, messo a punto da un ... (Continua)

21/03/2012 Ricerca sottolinea un aspetto troppo spesso trascurato

Quando la pressione aumenta per i farmaci
Non sono soltanto il sale, il fumo, l'alcool e le cattive abitudini alimentari a mietere vittime in tema di ipertensione. Un effetto negativo scaturisce anche dall'assunzione di una serie di farmaci, come fa notare una ricerca israeliana della Tel Aviv University of Medicine.
Lo studio, diretto dal dott. Ehud Grossman, mette sotto accusa in particolare l'utilizzo disinvolto di alcuni antidolorifici - in primo luogo l'ibuprofene, uno dei medicinali più venduti al mondo - che hanno come ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale