Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 651 a 660 DI 1779

13/09/2013 15:03:02 Studio suggerisce il ricorso al nuovo marcatore per una corretta diagnosi

Vene cerebrali come marker per la sclerosi multipla
È stato pubblicato su JAMA Neurology uno studio intitolato ‘Vene centrali nelle lesioni cerebrali visualizzate con immagini di risonanza magnetica a campo elevato: un biomarcatore diagnostico patologicamente specifico per la demielinizzazione infiammatoria nel cervello’.
Secondo alcuni ricercatori dell’università di Nottingham non esiste un singolo esame diagnostico per la sclerosi multipla (SM), e i criteri diagnostici esistenti sono imperfetti. Questo può portare ad un ritardo diagnostico ... (Continua)

13/09/2013 12:05:38 Tutte le sfaccettature del gesto

Il bacio
Momento “speciale” di contatto fisico tra due persone, il bacio può essere un gesto molto intimo, un atto d’amore che accende i sensi, un segno di amicizia, di fedeltà o di ossequio; nel culto cristiano c’è il bacio di pace dato ad un oggetto sacro, ad esempio, ma c’è anche il bacio di Giuda, un simbolo di tradimento.
Un semplice gesto, baciare, sfiorare con le labbra il corpo di un’altra persona, è in realtà un atto molto ricco di significati e di implicazioni affettive e psicologiche: ... (Continua)

13/09/2013 La zona del cervello coinvolta sarebbe un’altra

La diversa origine della sclerosi multipla
L’estrema difficoltà con la quale avanzano le terapie per la cura della sclerosi multipla sarebbe da attribuire a un clamoroso errore di localizzazione dell’origine della patologia all’interno del cervello.
Secondo quanto suggerisce uno studio condotto dalla Rutgers New Jersey Medical School, i ricercatori dovrebbero concentrarsi sulla sostanza grigia del cervello e non su quella bianca, come invece si è fatto finora.
Lo studio, coordinato da Steven Schutzer e pubblicato su Plos One, ... (Continua)

11/09/2013 11:29:21 Curioso rapporto fra la grandezza dei testicoli e la qualità genitoriale

Padri migliori grazie a testicoli piccoli
La capacità o meno di svolgere al meglio il ruolo di padre dipenderebbe dalla misura dei testicoli. Proprio così, avete letto bene. Perlomeno è quanto afferma una nuova ricerca americana della Emory University firmata dal dott. James Rilling, che ne ha pubblicato i dettagli su Proceedings of the National Academy of Science (PNAS).
La maggiore o minore predisposizione a prendersi cura dei propri figli sarebbe legata all’apparato riproduttivo più che a fattori legati all’educazione ... (Continua)

10/09/2013 14:34:40 Nuova tecnica per rendere più preciso l'intervento
Tumore cerebrale, un laser facilita l'asportazione
Operare il cervello affetto da tumore potrebbe essere presto più facile. Uno studio realizzato da un team dell'Università del Michigan e da quella di Harvard è sfociato nella messa a punto di una nuova tecnica laser che consente di rendere più efficace ed accurata l'asportazione della neoplasia cerebrale, grazie alla distinzione a livello microscopico fra tessuto tumorale e tessuto sano.
Il risultato è stato pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine. Lo studio ha utilizzato dei ... (Continua)
10/09/2013 10:32:31 Quando l'alcol è uno strumento per dimagrire

Drunkoressia, ubriache e magre da morire
Adolescenti con la mania dell’alcol, griffatissime e curatissime passano le ore in solitudine chattando sui social finché non scatta l’ora ics, quella dell’happy hour.
Figlie della cultura dello sballo, per divertirsi e provare qualche emozione si sbronzano con gli amici o il toy boy di turno. Usano l’alcool per disinibirsi di fronte agli altri e sentirsi accettate dal gruppo. Arrabbiate con la vita non pensano al futuro non hanno ambizioni, desideri se non quello di ridurre drasticamente ... (Continua)

10/09/2013 Disturbo utile a scoprire la demenza

Prosopagnosia, l'incapacità di riconoscere un volto
Osservare un volto noto, magari amato, e non riconoscerlo. È il tragico effetto di una rara malattia denominata prosopagnosia, un disturbo del sistema nervoso centrale che non consente a chi ne è affetto di riconoscere i volti delle persone in maniera corretta.
Le cause della malattia sono sempre rimaste oscure a dispetto dell'interessamento di molti scienziati come il neurologo tedesco Joachim Bodamer che ha coniato il nome alla malattia con i due termini greci “prosopon” (faccia) e ... (Continua)

09/09/2013 12:08:24 Disfunzione dell'orecchio interno può provocare modificazioni neurologiche

Iperattività causata da problemi all'orecchio
Problemi all'orecchio interno potrebbero provocare iperattività nei soggetti colpiti. A dirlo è uno studio dell'Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University, secondo cui alcune anomalie comportamentali sarebbero dovute proprio a una disfunzione dell'orecchio interno.
I ricercatori hanno condotto uno studio su modello murino, scoprendo il coinvolgimento di due proteine del cervello e mettendo in luce, perciò, nuovi possibili bersagli farmacologici.
Lo studio, pubblicato su ... (Continua)

09/09/2013 Melanoma e altre neoplasie combattute per via immunologica

Nuovi vaccini contro i tumori
Un vaccino potrebbe costituire la soluzione per il superamento del melanoma. Lo afferma una ricerca pubblicata su Science Translational Medicine da un gruppo della Harvard University, che ha proposto l'adozione di un vaccino sottocutaneo con dischetti di materiale spugnoso ricoperti di principi attivi. Una volta applicati, i dischetti rilasciano i principi attivi e si riassorbono in maniera spontanea.
La sperimentazione clinica durerà fino al 2015. I vaccini utilizzati nei casi di tumore si ... (Continua)

04/09/2013 L'avversione alle perdite deriva da complessi meccanismi cerebrali

È l'amigdala a renderci troppo prudenti
I ricercatori dell’Università Vita-Salute San Raffaele, in uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista The Journal of Neuroscience e finanziato dalla Fondazione Cariplo e da Schroders Italy SIM, mostrano che è l’amigdala, il centro neurale della paura e dell’ansia, a fare da “centralina” per l’esagerata anticipazione del dolore conseguente alle possibili perdite derivanti da una scelta.
I ricercatori del Centro di Neuroscienze Cognitive e del CRESA – Centro di Ricerca in Epistemologia ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale