Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 631 a 640 DI 1779

17/10/2013 11:18:09 La chiave sta nell'ormone dopamina

Essere felici per abbassare la pressione
Per non soffrire di pressione alta conviene stare allegri. L'associazione fra le due condizioni è stata rivelata da uno studio svizzero del Politecnico Federale di Zurigo. L'effetto benefico dell'umore sulla pressione è legato al funzionamento del cosiddetto ormone della felicità, la dopamina.
I ricercatori elvetici, guidati dal prof. Martin Fussenegger, hanno scoperto che la dopamina può regolare un modulo genetico sintetizzante, il quale produce un agente che abbassa la pressione ... (Continua)

15/10/2013 Farmaci e non solo per cancellare il mal di testa
I nuovi trattamenti per la cefalea
Le attuali terapie per l’emicrania, il più frequente tra i disordini neurologici, mostrano ancora una modesta efficacia e molte controindicazioni ed effetti collaterali. Oltre la sofferenza ed un enorme impatto sulla disabilità del paziente, l’emicrania produce circa 27 miliardi di euro di spesa pubblica in Europa.
I dati offrono la promessa di nuovi farmaci con minori controindicazioni in appena due anni, ed ulteriori progressi sono attesi anche dai metodi innovativi di ... (Continua)
15/10/2013 Ma l'argomento è ancora molto dibattuto

Cellulari, nuovo studio li assolve
Telefonini, tablet e tutti gli altri strumenti senza fili che utilizziamo fanno male oppure no? Questione estremamente complessa che non trova ancora conclusioni dirimenti. Uno studio dell'Agenzia nazionale sanitaria francese (Anses) sembra rassicurare tutti gli utilizzatori.
Un gruppo di 16 esperti ha analizzato per due anni centinaia di studi scientifici realizzati sull'argomento, arrivando a evidenziare la differenza che sussiste fra gli effetti biologici, ovvero “cambiamenti di ordine ... (Continua)

08/10/2013 19:53:57 Un allievo del MIT è in grado di farlo nel cervello di topo
Manipolare la memoria
Steve Ramirez, 25 anni, finalista del premio "Young Innovators Under 35" promosso dal Massachusetts Institute of Technology (MIT), è partito dal presupposto che la memoria, per quanto intangibile, si basa su qualcosa di materiale come il cervello, con cui è quindi possibile interagire, manipolandolo nel tentativo di svelare quali sono i meccanismi che ci consentono di ricordare. Quando pensiamo a un ricordo, attiviamo solo una piccola porzione di cellule cerebrali, e quelle cellule ... (Continua)
08/10/2013 Sentire poco aumenta fino a 5 volte il rischio di demenza

Il misterioso legame fra ipoacusia e demenza
Udito e cervello, sordità e demenza. Il pericolo di decadimento cognitivo è direttamente proporzionale al livello di ipoacusia: può aumentare fino a 5 volte nei casi più gravi di sordità e per ogni peggioramento dell’udito di 10 decibel si registra una crescita del rischio di demenza di circa 3 volte.
Tra ipoacusia e demenza intercorre un legame misterioso e reciproco. Si stima, infatti, che in 1 caso su 3 la demenza - che oggi colpisce 36 milioni di persone nel mondo - possa essere causata ... (Continua)

04/10/2013 19:26:53 L'arricchimento ambientale previene l'atrofia dell'ippocampo
Lesioni cerebrali da trauma cranico
Convenzionalmente le lesioni cerebrali traumatiche (TBI) di grado moderato-severo sono considerate come disturbi cerebrali non progressive. Tuttavia sempre maggiori evidenze scientifiche stanno mettendo in evidenza la presenza di un’atrofia cerebrale progressiva nelle fasi post-acute e croniche conseguenti alla lesione. «Inoltre, alcuni individui mostrano un declino cognitivo e funzionale progressivo nei mesi e negli anni successivi all’infortunio, supportando l'idea che questo tipo di lesione ... (Continua)
04/10/2013 Anche il genoma che non codifica proteine ha un ruolo nell'insorgenza

Nel Dna spazzatura la causa di tumori e malattie genetiche
A differenza della regione che codifica proteine, dove si trovano 23.000 geni, la regione non-coding che costituisce il 98% del genoma umano non è ancora ben compresa, tanto che in passato è stata considerata un ‘DNA-spazzatura’.
A partire da studi recenti che hanno evidenziato la funzione di questa regione nella regolazione delle proteine, uno studio pubblicato su ‘Science’ e che conta tra i primi firmatari Vincenza Colonna dell’Istituto di genetica e biofisica del Consiglio nazionale ... (Continua)

04/10/2013 Scoperta la causa alla base del nesso fra igiene orale e malattie cardiache

Cuore e denti, le statine fanno bene a entrambi
I pazienti affetti da patologie cardiache e con infiammazioni alle gengive beneficiano di alte dosi di statine. A dirlo è una ricerca pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology che riafferma il nesso esistente fra salute dentale e cardiaca.
Lo studio - condotto da Ahmed Tawkol e dal suo team della Cardiac Imaging Trials Program at Massachusetts General Hospital e dell'Harvard Medical School – ha coinvolto 59 pazienti affetti da malattie cardiache o a rischio sottoponendoli ... (Continua)

02/10/2013 Donne di mezza età più esposte al rischio

Lo stress aumenta il rischio di demenza nelle donne
Vivere in maniera stressante la mezza età può mettere le donne a rischio di demenza. A dirlo è una ricerca della Sahlgrenscka Academy della Goteborg University pubblicata sul British Medical Journal.
Un accumulo anomalo di stress quotidiano aumenta il livello di vulnerabilità delle donne, affermano i ricercatori svedesi che hanno analizzato circa 800 volontarie. Per un lungo periodo di follow up pari a quasi 40 anni, i ricercatori hanno monitorato lo stato di salute delle donne svedesi ... (Continua)

30/09/2013 12:07:52 Studio rivela la capacità dei ballerini di ignorare il disturbo

Studiare danza per sconfiggere le vertigini
I giramenti di testa e le vertigini dipenderebbero dalle nostre abitudini e non sono una condanna genetica. Uno studio ha analizzato il comportamento delle ballerine scoprendo il motivo per cui non sembrano colpite da questi fastidiosi disturbi.
Il giramento di testa è causato dall’azione degli organi vestibolari situati nell’orecchio interno, delle camere piene di liquido che danno il senso di rotazione della testa grazie a piccoli peli che come una sorta di galleggianti rilevano il ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale