Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 431 a 440 DI 1779

08/08/2014 09:52:03 Nuovo studio indaga sul nesso fra le due condizioni
La natura del legame ischemia-Alzheimer
Il collegamento tra evento ischemico e degenerazione progressiva tipica dell’Alzheimer è al centro di un nuovo studio, frutto della collaborazione tra Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (In-Cnr) e Università dell’Aquila. Il lavoro, pubblicato sul ‘Journal of Neuroscience’, cerca di chiarire alcuni aspetti cellulari e molecolari, applicabili alle terapie per contrastare o rallentare la malattia.
“Negli ultimi anni si è dimostrato come l’incidenza di ... (Continua)
31/07/2014 17:00:00 Valutare con attenzione la concentrazione di folati nel sangue

Come prevenire i difetti del tubo neurale
Per prevenire i difetti del tubo neurale è necessaria un'attenta valutazione della concentrazione di folati nei globuli rossi. Lo dice una ricerca pubblicata sul British Medical Journal da un team di ricercatori cinesi e americani.
Krista Crider, che lavora presso i Centers for Disease Control and Prevention di Atlanta, spiega: "un biomarker affidabile (come le concentrazioni di folati sierica o dei globuli rossi) potrebbe essere utile per valutare il potenziale impatto di sanità pubblica ... (Continua)

31/07/2014 11:31:00 Fondamentale il ruolo dell'istamina

Scoperto il meccanismo della sazietà
Individuato il meccanismo chiave attraverso cui il cervello traduce alcuni segnali periferici di sazietà. È il risultato di una ricerca svolta da Università di Firenze e Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibcn-Cnr) di Italy, in collaborazione con il Dipartimento di Fisiologia e Farmacologia della Sapienza Università di Italy. Il lavoro è stato pubblicato su Pnas.
“Abbiamo scoperto”, spiega Maria Beatrice Passani, ricercatrice del Dipartimento ... (Continua)

30/07/2014 17:58:00 I rischi di un'esposizione forzata alla sostanza

Il piombo minaccia l'intelligenza dei bambini
Uno studio pubblicato su Jama Pediatrics rilancia l'allarme sull'esposizione al piombo legata all'intelligenza dei bambini. Secondo la ricerca guidata da Jianghong Liu dell'Università della Pennsylvania, la concentrazione ematica di piombo svolge un ruolo importante nell'insorgenza dei disturbi del comportamento fra i bambini di età prescolare residenti in Cina.
Spiega l'autore: "il piombo è un metallo tossico che può ridurre il quoziente intellettivo nei più piccoli, ma quando le ... (Continua)

30/07/2014 10:41:00 Il sentimento passa così di madre in figlio

L'odore materno trasmette la paura ai bambini
Anche la paura è trasmissibile in maniera organica. Secondo uno studio dell'Università del Michigan e dell'Università di New York, l'odore del corpo materno è in grado di veicolare un messaggio di timore nella prole.
I risultati pubblicati su Proceedings of the National Academy of Sciences consentono di offrire una spiegazione plausibile al fenomeno che si registra tra i figli dei sopravvissuti ai campi di concentramento nazisti, che a distanza di molti anni rimangono segnati dall'esperienza ... (Continua)

29/07/2014 15:25:41 Funzionalità diverse per gli anziani che rimangono da soli in città

Le app che aiutano gli anziani a restare in salute
Un'app ti salva la vita. Nel caso dei pazienti più anziani l'affermazione è ancora più vera, dal momento che questi nuovi strumenti offerti dalla tecnologia possono giungere in soccorso delle persone più in là con gli anni che, soprattutto d'estate, rimangono spesso da sole e senza aiuto.
L'unico aspetto da tenere in considerazione è saper utilizzare gli smartphone, cosa non proprio scontata per gli anziani. Superato questo primo ostacolo, le tante app a disposizione si rivelano un vero e ... (Continua)

28/07/2014 16:02:00 A svelarlo una ricerca condotta su skaters professionisti

Ecco come il cervello “traduce” un suono in un’azione
Sappiamo riconoscere un’azione dal suono che produce. Ad esempio dal rumore di passi è facile distinguere se una persona sta camminando, correndo, saltando o salendo le scale. Ma come avviene questo meccanismo di “traduzione” fra suoni e azioni? A svelarlo un recente studio pubblicato sulla rivista scientifica Plos One e realizzato dal laboratorio Azione – Percezione dell’Università di Verona.
A fare da “cavie” per questo studio, degli skater professionisti che, per un anno, sono stati ... (Continua)

28/07/2014 11:37:00 S1P può essere bloccata per aumentare l'efficacia della terapia

Una molecola rende il glioblastoma più aggressivo
Il glioblastoma è il tumore più comune e il più maligno del cervello. Al suo interno contiene delle cellule staminali 'cattive' che sono di fatto il 'motore' del tumore: lo sostengono e lo fanno diventare sempre più grosso e aggressivo. Nonostante l’intensità delle cure, la sopravvivenza media dei pazienti con questo tumore è di 12-16 mesi dalla diagnosi. Ora però i ricercatori hanno un'arma in più per tentare, in futuro, di sconfiggerlo.
Uno studio appena pubblicato dalla rivista ... (Continua)

24/07/2014 18:29:30  Una molecola alla base della formazione delle placche
Possibile prima arma vincente contro l’Alzheimer
L’origine delle formazioni tossiche nel cervello che causano la malattia di Alzheimer è stata individuata per la prima volta da un gruppo di ricerca italiano, che ha pubblicato su Nature Communications l’importante scoperta.
I ricercatori sono quelli dell’Istituto Europeo per la Ricerca sul Cervello (Ebri) fondato dal Premio Nobel Rita Levi Montalcini e coordinati dal professor Antonino Cattaneo, neurobiologo, docente della Scuola Normale Superiore di Pisa e direttore del laboratorio sulle ... (Continua)
18/07/2014 Il cervello risponde in maniera anomala alla dopamina

Ansia e depressione con la cannabis
La cannabis aumenta il rischio di depressione e di ansia. Lo dice uno studio pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences da un team del National Institute on Drug Abuse e dell’Imperial College London, dal quale è emerso che i cervelli di chi consuma cannabis sono meno reattivi alla dopamina, la sostanza legata al senso di benessere.
Per effettuare la sperimentazione, i ricercatori si sono serviti del Ritalin, uno stimolante cerebrale. Il Ritalin, al pari della cocaina, ha ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale