Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 1521 a 1530 DI 1779

18/11/2004 
Il ruolo degli ormoni nel collegamento cervello-muscoli
Alzheimer, Parkinson, malattia di Kennedy, e Sclerosi Laterale Amiotrofica sono alcune delle malattie che hanno a che fare con il ruolo degli ormoni maschili nei comandi inviati dal cervello ai muscoli chiarito da una nuova scoperta. Tra le tante proteine che trasferiscono l’azione degli andrògeni - gli ormoni maschili come il testosterone che controllano il comportamento sessuale e aggressivo, la memoria, l’umore e l’apprendimento – sulle cellule nervose (i motoneuroni) che trasmettono i ... (Continua)
18/11/2004 
Ultrasuoni efficaci contro i coaguli che causano l'ictus
Uno studio condotto presso l'University of Texas Medical School di Houston, in collaborazione con scienziati canadesi e spagnoli, ha scoperto che lo stesso tipo di onde sonore utilizzate per individuare il pesce dai pescherecci può essere molto utile per aiutare la ricerca medica volta a combattere i coaguli di sangue responsabili di problemi vascolari come l'ictus. Strumenti tecnici basati sul principio degli ultrasuoni potranno essere usati, infatti, per dissolvere i coaguli che nel ... (Continua)
16/11/2004 
Scoperto il segreto dell'immortalità delle cellule staminali
E' stato scoperto il meccanismo che impedisce la morte delle cellule staminali del sistema nervoso. Lo studio, condotto da un'equipe di ricercatori del Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina Molecolare dell'ISS coordinata da Ruggero De Maria e Cesare Peschle, in collaborazione con l'Istituto Besta di Milano, viene pubblicato oggi sul Journal of Experimental Medicine e apre nuove speranze per la terapia delle malattie degenerative del sistema nervoso centrale come l'ictus o la sclerosi ... (Continua)
10/11/2004 
Le varie fasi del coma
Il tipo di coma che ha colpito Yasser Arafat è avvolto ancora nel mistero. Si è parlato di ''coma farmacologico'', poi di ''coma profondo''. Se per quanto riguarda il leader palestinese non è chiara neanche esattamente la malattia che lo ha colpito, sono ben distinti in medicina i tipi di coma, o le fasi del coma, che possono variare dal coma leggero, o vigile, alla morte cerebrale, a seconda dell'alterazione delle funzioni che si è presentata.
Un paziente può entrare in coma in una ... (Continua)
10/11/2004 

Perdere peso e smettere di fumare con una pillola
Un farmaco sperimentale promette di compiere due miracoli in uno: far perdere peso e far smettere di fumare. La novità è stata presentata nel corso del meeting annuale dell'American Heart Association tenutosi a New Orleans, negli Usa.
Un terzo delle persone che hanno assunto il farmaco in via sperimentale ha perso almeno il 10% del peso corporeo ed è riuscita a mantenere il peso raggiunto per due anni, un periodo più lungo rispetto a quello reso possibile dai farmaci già presenti sul ... (Continua)

08/11/2004 

La meditazione agisce sul funzionamento del cervello
Così come l'allenamento in palestra potenzia i muscoli, allo stesso modo una lunga pratica di meditazione è in grado di portare a delle modifiche fisiologiche nel cervello in grado di potenziare le emozioni positive a scapito di quelle negative come quelle legate alle preoccupazioni ed allo stress. A trarre questa conclusione è stato uno studio condotto su monaci buddisti che sarà pubblicato sugli Annals of American National Academy of Science.
Il gruppo di ricercatori dell'università del ... (Continua)

03/11/2004 
Lo stress fa bene alla memoria ma fa male alla riflessione
Una giusta dose di stress può risultare utile quando è la memoria a dover dare il meglio si sé, ad esempio prima di sostenere un esame, mentre quando è più utile far emergere la capacità di riflettere bene su una situazione lo stress può risultare di impaccio.
A sostenere questa tesi è il professor David Beversdorf, della Ohio State University, che ha guidato uno studio, presentato nell'ambito del congresso della Society for Neuroscience, tenutosi a San Diego. Durante lo studio, sono ... (Continua)
03/11/2004 
Un'analisi del sangue per stabilire il tipo di mal di testa
Un esame del sangue può stabilire se il dolore che proviamo è un vero mal di testa oppure qualche altro disturbo.
Sono state soprannominati i "tre moschettieri" elusivi le amine responsabili di forme specifiche di mal di testa.
Le Amine Eusive sono così chiamate perché sono sempre sfuggite ad ogni indagine di laboratorio. Esse sono realmente implicate nel mal di testa e non solo nell'emicrania, ma anche nella cefalea a grappolo, tristemente nota come cefalea da suicidio, ... (Continua)
02/11/2004 

Nuova cura per il disturbo ossessivo compulsivo
Nuove speranze di cura per il disturbo ossessivo compulsivo provengono dai ricercatori del CNR francese e dal Centre Hospitalo-Universitaire di Bordeaux, in Francia che hanno appena testato con successo la tecnica di stimolazione cerebrale profonda che consiste nell'impiantare uno o più elettrodi nel cervello di un paziente che soffre di una forma grave di questo disturbo e che resistono ai trattamenti abituali. Diciotto mesi dopo l'intervento, il paziente, secondo loro, sta bene.
Il ... (Continua)

27/10/2004 

Una tazza di te al giorno può aiutare contro l'Alzheimer
Una tazza di tè al giorno, sia esso verde o nero, può aiutare a combattere i sintomi del morbo di Alzheimer, in particolare quelli legati alla memoria e ostacolare lo sviluppo della malattia. Un effetto simile a quello ottenibile con i farmaci attualmente in uso, ma senza gli effetti collaterali. Si tratta delle conclusioni cui è giunto uno studio condotto dal Medicinal Plant Research Centre presso la Newcastle University, che ha scoperto come sia il te' verde che quello nero hanno il ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale