Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1779

Risultati da 1071 a 1080 DI 1779

18/03/2011 Sintomi ridotti con l'innesto di nuovi geni

Terapia genetica per il Parkinson
Per la prima volta uno studio su un gruppo di pazienti di Parkinson mette a confronto i risultati della terapia genetica – ovvero l'inserimento di geni nuovi nel cervello di un paziente afflitto da morbo di Parkinson – con la chirurgia.
La sperimentazione, i cui risultati sono stati pubblicati da Lancet Neurology, ha evidenziato l'efficacia del trattamento, che può ridurre i sintomi della malattia neurodegenerativa in maniera significativa.
Nel frattempo, uno studio finanziato ... (Continua)

15/03/2011 Individuato un nuovo bersaglio terapeutico

Come riattivare il cervello nella sindrome di Rett
Dalla ricerca Telethon un nuova possibile arma contro la , grave malattia neurologica di origine genetica ancora senza cura: a descriverla sulle pagine della rivista Human Molecular Genetics è un gruppo multidisciplinare coordinato da Maurizio Giustetto dell’Università di Torino e dell’Istituto nazionale di neuroscienze e Vania Broccoli dell’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano.
Rara ... (Continua)

14/03/2011 La progranulina nei processi di pulizia cellulare e nei casi di demenza

Declino cognitivo legato anche al ruolo di una proteina
Un sistema immunitario troppo efficiente potrebbe rivelarsi un boomerang e causare più danni che benefici. A sostenerlo è uno studio condotto da alcuni ricercatori dell'Università della California di San Francisco pubblicato sulla versione on line della rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, che prende in considerazione i casi di demenza senile e di patologie neurodegenerative.
Secondo i ricercatori, l'accumulo di proteine insolubili non è sufficiente a spiegare il ... (Continua)

14/03/2011 Iniziative in tutto il mondo per informare e sensibilizzare

Una settimana per il cervello
In questi giorni si celebra anche in Italia la Settimana mondiale del cervello, promossa dalla Società Italiana di Neurologia. Sono previste tante iniziative di informazione e sensibilizzazione su tutto il territorio nazionale, tra cui: “Neurologia a Porte Aperte”, progetto che prevede l’apertura delle strutture ospedaliere per fornire informazioni sulle attività neurologiche e per permettere visite guidate dei reparti e dei laboratori al fine di far conoscere il lavoro dei neurologi sia dal ... (Continua)

10/03/2011 La variante umana della Creutzfeldt-Jakob svelata da un biomarcatore
Un marker per il morbo della mucca pazza
Un team americano ha messo a punto il primo biomarcatore specifico per la malattia di Creutzfeldt-Jakob sporadica (sCJD), ovvero la variante umana del morbo della mucca pazza. Il risultato è opera di ricercatori della Case Western Reserve University di Cleveland, nello stato dell'Ohio.
La ricerca, condotta da Neena Singh e dai suoi colleghi, ha rilevato l'alterazione in caso di malattia della trasferrina, una proteina che svolge la funzione di trasporto del ferro. I livelli di ... (Continua)
10/03/2011 Nuove scoperte fanno luce sul meccanismo delle crisi

Epilessia, elettrodi impiantati in profondità salvano bimba
Il trattamento dell'epilessia raggiunge un nuovo traguardo, è stato realizzato dai medici dell'ospedale Meyer di Firenze un intervento che ha guarito una bimba di 5 affetta da questa gravissima patologia.
Le situazioni della paziente erano critiche, tanto che quando la piccola era arrivata alla clinica di neurologia pediatrica, due mesi fa, i medici avevano deciso di ricoverarla nel reparto di rianimazione e sedarla.
La sua era una forma di epilessia resistente ai farmaci. La decisione ... (Continua)

07/03/2011 Il lattato è un fattore chiave per la formazione dei ricordi

Memoria, scoperto un carburante essenziale
Individuato un fattore chiave nella formazione della memoria.
Un nuovo elemento si aggiunge alla conoscenza dei meccanismiche regolano i nostri processi mentali.
Il merito va a ricercatori del Brain Mind Institute dell'EPFL e del Mount Sinai School of Medicine di New York, che hanno evidenziato il ruolo cruciale svolto dal lattato, un sottoprodotto del glucosio, nella formazione delle memorie a lungo termine.
Nel team di ricerca anche l'italiana Cristina Alberini.
Il nostro ... (Continua)

04/03/2011 Una scoperta che potrebbe rivoluzionare il trattamento della malattia

L'Alzheimer insorge nel fegato, non nel cervello
Un nuovo studio suggerisce che le placche associate con la malattia di Alzheimer originerebbero nel fegato e non nel cervello, una scoperta che cambia radicalmente l'idea che gli scienziati si sono fatti fino ad oggi circa l'insorgenza della malattia.
I risultati inaspettati potrebbero ora potenzialmente semplificare i trattamenti di prevenzione e cura dell'Alzheimer.
I ricercatori dello “Scripps Research Institute and ModGene, L.L.C.” hanno usato un modello animale di Alzheimer per ... (Continua)

04/03/2011 A lungo termine l'alcol protegge il cervello dall'Alzheimer

Alcol moderato riduce rischio demenze
Demenza senile e Alzheimer meno probabili se ci si dedica con moderazione all'assunzione di alcol.
Consumarne in eccesso alla lunga rallenta l'attività cerebrale e danneggia la memoria ma, stando ad uno studio pubblicato sulla rivista Age and Ageing, un consumo “light” di alcol riesce a ridurre il rischio di malattie neurodegenerative. Un gruppo di ricercatori tedeschi ha analizzato i dati relativi ad oltre 3.000 pazienti per valutare quale sia l'impatto a lungo termine del consumo di ... (Continua)

03/03/2011 Sono i compiti che proponiamo a definire le regioni cerebrali

Il cervello è stimolato dalle funzioni e non dai sensi
La porzione del cervello responsabile della lettura visiva non richiede affatto la visione, secondo una nuova ricerca. Gli scienziati sono giunti a questa conclusione dopo che studi di brain imaging di non vedenti mentre leggono le parole in caratteri Braille hanno rivelato attività cerebrale proprio in quella parte del cervello che si accende quando leggono le persone vedenti.
La scoperta mette in dubbio la nozione da manuale secondo la quale il cervello è diviso in regioni specializzate ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale