Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 236

Risultati da 111 a 120 DI 236

21/11/2012 L'infezione non aumenta il rischio cardiovascolare
L'escherichia coli non mette a rischio il cuore
Il batterio dell'Escherichia coli non ha l'effetto di aumentare il rischio cardiovascolare. A dirlo è una ricerca dell'Institute for Clinical Evaluative Sciences di Toronto che ha analizzato un gruppo di pazienti colpiti dall'infezione nel 2000 in un focolaio a Walkerton, una cittadina canadese dell'Ontario, che coinvolse 2300 persone uccidendone sette.

I ricercatori, che hanno pubblicato i risultati sul Canadian Medical Association Journal, hanno studiato un totale di 889 adulti grazie ... (Continua)
03/10/2012 16:29:41 Le alternative terapeutiche, dalla chirurgia alle iniezioni di veleno

Morbo di Dupuytren, come trattarlo
La mano ad artiglio può essere curata. Il morbo di Dupuytren è il tipo di deformità della mano più frequente e si caratterizza per la flessione progressiva e permanente delle dita. La patologia è causata dal tessuto collagene che colpisce l'aponeurosi, una fascia fibrosa che avvolge il muscolo e continua nel tendine per assicurare al muscolo l'inserzione ossea.
In condizioni ottimali, la fascia è sottile ma resistente, quindi adatta a proteggere le strutture nervose, vascolari e tendinee che ... (Continua)

28/09/2012 10:33:02 La Ciprofloxacina legata a un aumento dei casi infettivi
Infezione da MRSA agevolata da un antibiotico
Quando la cura è peggiore della malattia. Un gruppo di ricercatori, che stava studiando un batterio resistente alla penicillina e che porta infezioni in alcuni pazienti d'ospedale, ha scoperto che la presenza dell'infezione diminuisce significativamente quando diminuisce anche la prescrizione di un comune antibiotico della famiglia dei fluorochinoloni.
Il team di ricerca è stato coordinato dalla St George's University di Londra e ha pubblicato i suoi risultati sul Journal of Antimicrobial ... (Continua)
26/09/2012 09:43:41 I fagi utilizzati per contrastare l'azione dei batteri responsabili

Un virus potrebbe eliminare l'acne
Una strategia da Impero Italyno quella adottata da un gruppo di ricerca americano per contrastare l'acne. I medici dell'Università della California di Los Angeles e dell'Università di Pittsburgh hanno pensato infatti di servirsi di un virus innocuo e già presente nell'uomo per combattere un nemico comune, il Propionibacterium acnes, il batterio responsabile del disturbo.
La ricerca, pubblicata on line sulla rivista mBio, organo ufficiale dell'American Society for Microbiology, si basa sulla ... (Continua)

18/07/2012 14:35:52 Sperimentazione punta a modificare geneticamente i batteri responsabili
Manipolare i batteri per sconfiggere la malaria
Un gruppo di scienziati americani ha scoperto che batteri geneticamente modificati possono evitare la trasmissione della malaria all'uomo attraverso le zanzare infette. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS).
Gli scienziati dell'Istituto di Ricerca sulla malaria dell'Università Johns Hopkins del Maryland hanno prodotto un'alterazione nei geni di un batterio denominato Pantoea agglomerans, trovato nell'intestino di ... (Continua)
12/07/2012 16:35:53 Ricercatori sudamericani mettono a punto una potente sostanza anticarie

Scoperta molecola che spazza via la carie
Dal Cile arriva l'ultima novità in ambito odontoiatrico. Due ricercatori sudamericani, il dottor José Còrdova della Yale University ed Erich Astudillo dell’Università del Cile e CEO di Top Innovations Tech, hanno messo a punto una sostanza potentissima che promette di eliminare alla radice il problema della carie.
Secondo i due ricercatori, tale sostanza – denominata non a caso Keep 32, perché si prefigge l'obiettivo di far conservare a chi la usa tutti e 32 i denti – potrebbe essere ... (Continua)

10/07/2012 Dalla natura un'alternativa agli antibiotici

Mirtillo rosso, un aiuto contro le infezioni urinarie
Le infezioni urinarie spesso sono generate dal colibatterio Escherichia Coli e vengono trattate con gli antibiotici, ma una ricerca inglese, pubblicata su Food Science and Biotechnology, e condotta dal Worchester Polytechnic Institute esalta le proprietà terapeutiche dei mirtilli nei riguardi di queste infezioni.
L'équipe con a capo Terri Camesano ha dimostrato che il succo di mirtillo puro ha un potere batteriostatico maggiore delle sue singole componenti, impedendo al batterio di aggredire ... (Continua)

19/06/2012 15:04:57 Meccanismo cellulare utile in caso di infezione

L'autofagia aiuta a combattere la tubercolosi
Un team di ricercatori dell'Istituto Superiore di Sanità e dell'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” ha messo a punto un adiuvante vaccinale per combattere il Mycobacterium tubercolosis (Mtb), il batterio responsabile della tubercolosi.
Basandosi sul meccanismo dell'autofagia, ovvero la tendenza di alcune cellule ad auto-divorarsi, i ricercatori – che hanno pubblicato su Autophagy i risultati del loro studio – hanno verificato l'efficacia del fenomeno in cellule ... (Continua)

08/05/2012 Profilassi contro un ceppo specifico del sierogruppo B
Un nuovo vaccino contro la meningite
Contro la meningite arriva un nuovo tipo di vaccino. Si tratta di una profilassi messa a punto per il sierogruppo B Neisseria meningitidis, un tipo di meningococco che provoca i casi più gravi di meningiti batteriche in alcune aree del Nord America e dell'Europa.
Lo studio sul nuovo vaccino è stato pubblicato sulla rivista Lancet Infectious Diseases da un team di ricercatori della University of Western Australia. L'immunizzazione si è rivelata efficace, anche se saranno necessari altri studi ... (Continua)
23/04/2012 CD36 ha un effetto negativo sui livelli di colesterolo cattivo

Proteina aumenta il colesterolo in presenza di parodontite
In presenza di una patologia a carico delle gengive, la proteina CD36 – coinvolta in alcuni processi infiammatori - mostra di aumentare in maniera significativa il rischio di insorgenza di placche nei vasi sanguigni.
A scoprirlo è una ricerca della Cleveland Clinic, che definisce meglio il ruolo della proteina CD36 in relazione allo sviluppo e all’aumento del colesterolo cattivo. La proteina, in particolare, ne aumenterebbe gli effetti negativi.
I ricercatori hanno condotto una serie ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX No Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Italy
Centro medico TEL. 06 200.61.24, via Pirlo 66, 00133 Italy

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale