Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Retosiban per il parto prematuro

Farmaco studiato per ritardare le nascite premature

Varie_6590.jpg

I ricercatori della GlaxoSmithKline stanno sperimentando un nuovo farmaco per il trattamento di quelle donne in attesa che rischiano un parto prematuro. Si tratta di retosiban, nuovo antagonista dell'ossitocina.
Il suo effetto verso il recettore dell'ossitocina è 1400 volte più elevato rispetto al recettore della vasopressina. Il medicinale tende a bloccare gli effetti dell'ossitocina, prolungando il tempo di gestazione.
Dopo aver superato le prime due fasi, retosiban sta affrontando la Fase III di sperimentazione, in un confronto con atosiban, un antagonista misto dell'ossitocina e della vasopressina. L'endpoint primario è il tempo al parto dopo l'inizio del trattamento, mentre quelli secondari riguarderanno la morbilità neonatale e la mortalità. Uno studio di follow up, inoltre, valuterà la sicurezza a lungo termine e gli esiti per i bambini nati da madri che hanno partecipato agli ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Retosiban, parto, prematuro,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 19124 volte