(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) di acido ialuronico nell’articolazione scapolo-omerale di pazienti affetti da dolore alla spalla post stroke, in cui la causa è determinata da conflitto biomeccanico.
Dai risultati ottenuti ne è nato un lavoro scientifico il cui poster verrà discusso durante il 43° Congresso Nazionale della SIMFER a Ferrara, che avrà come titolo “Nuove acquisizioni nella riabilitazione di persone con lesioni cerebrali. Modelli organizzativi della riabilitazione”.
Il compito dichiarato del Congresso di Ferrara è quello di “fornire risposte sulla base delle più moderne acquisizioni scientifiche alle tante domande che da decenni si parano davanti ai medici fisiatri nel momento della decisione di cosa fare, come farlo e perché farlo! In altre parole portare a casa un bagaglio di nuove conoscenze che possano modificare il modo di pensare e, soprattutto, di operare a esclusivo beneficio delle persone che si affidano alle cure dei fisiatri, valorizzando l’approccio “globale” alla persona con disabilità, superando la frammentazione delle diverse aree di intervento e realizzando l’integrazione delle differenti competenze”.
«Hanno partecipato allo studio venti pazienti affetti da spalla dolorosa post stroke – spiega il prof. Rocco -. Questi erano giunti all’osservazione attraverso visita specialistica effettuata presso il Reparto di riabilitazione della Struttura ospedaliera di INI Villa Dante; tutti i pazienti sono stati presi in carico mediante progetto riabilitativo e relativi programmi rieducativi».
«Il campione è stato suddiviso in due gruppi di 10 pazienti ciascuno; il gruppo A è stato sottoposto a progetto riabilitativo e a relativi programmi rieducativi, mentre il gruppo B è stato trattato anche con infiltrazioni di acido ialuronico (HYADD 4 esadecilammide di sodio ialuronato) alla spalla dolorosa. Per ciascun paziente, del gruppo A e B, è stata effettuata una visita fisiatrica al fine di valutare lo stato clinico loco-regionale. I pazienti del gruppo B sono stati sottoposti a una iniezione di 3 ml di acido ialuronico nell’articolazione scapolo-omerale; la procedura è stata ripetuta a distanza di 7 giorni per un totale di due infiltrazioni».
I risultati sono stati significativi. «I pazienti, del gruppo B, sottoposti a trattamento riabilitativo e ad infiltrazioni di acido ialuronico, rivalutati a distanza di 4 settimane dalla prima iniezione – sottolinea il prof. Rocco - hanno mostrato una significativa riduzione del dolore a carico della spalla affetta, con conseguente miglioramento del ROM e un recupero migliore alle attività di vita quotidiana, rispetto al gruppo A».
Leggi altre informazioni
06/10/2015 Arturo Bandini


Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


защита двигателя киа

www.steroid-pharm.com/anastrozole.html

Buy Chorionic gonadotropin online