(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) assumono insulina basale un rischio doppio rispetto a chi assume gli inibitori del DPP-4, la terapia più recente introdotta per la cura del diabete.
"Secondo i nostri risultati basta prescrivere l'insulina basale a 37 pazienti per due anni per osservare un evento cardiovascolare, ad esempio un ictus, un infarto o un amputazione", afferma O'Brien. "Per le sulfoniluree si tratta di 103 persone. Ma se traduciamo questo numero per milioni di pazienti che le assumono le implicazioni e il rischio per i pazienti sono enormi".
Nonostante i nuovi farmaci siano più efficaci e con meno effetti collaterali, la loro prescrizione è poco diffusa per via del costo molto superiore ai vecchi farmaci.
"Si tratta di uno studio osservazionale basato sull'analisi di un grande database di tipo assicurativo”, spiega all'Ansa Francesco Purrello, presidente della Società Italiana di Diabetologia e ordinario di Medicina Interna all'Università di Catania. “Non è quindi un trial clinico - ovvero uno studio rigoroso dal punto di vista metodologico, ma presenta di contro il vantaggio di comprendere una larga casistica, non selezionata, forse più simile alla casistica della vita reale (Real Word data). Indica che le nuove classi di farmaci per la terapia del diabete, tra cui analoghi del GLP-1 e glifozine, sono più sicure dal punto di vista cardiovascolare rispetto alle sulfoniluree e all'insulina basale, quando usate in aggiunta alla metformina. Tra le possibili cause, un maggiore rischio di ipoglicemie e di aumento di peso, eventi che si osservano frequentemente in pazienti che assumono sulfoniluree o insulina", conclude Purrello.
Leggi altre informazioni
24/12/2018 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante