(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) B. L’appello lanciato dalla Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati a Bologna.
Disperato appello degli stomizzati a Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio dei Ministri, e al Ministro dell’Economia Giulio Tremonti: “Non risparmiate su di noi. Non siamo malati di serie B. C’è una legge che ci aiuta. E’ ferma perché non ci sono fondi. Vogliamo un’assistenza uniforme in tutta Italia”. L’appello parte da Bologna, dall’Assemblea della Federazione delle Associazioni Incontinenti e Stomizzati (FAIS). “C’è una legge in discussione alla Camera - dice Fernando Vitale, presidente della FAIS – ma circolano voci preoccupanti secondo le quali non esisterebbero fondi di copertura. Non chiediamo la luna, vogliamo che siano riconosciuti i Centri di riabilitazione, con personale specializzato. Siamo poco più di 60mila, lo Stato certamente non fallirebbe anzi riammettendo i malati, dopo la riabilitazione, alla vita attiva, trarrebbe anche un vantaggio”. L’Assemblea di Bologna, con una testimonial d’eccezione, Simona Izzo, presenti oltre 800 stomizzati, ha evidenziato ancora una volta che esistono venti Italie della salute. Ci sono Regioni come il Veneto e il Piemonte che hanno fatto leggi ad hoc accogliendo le richieste dei malati. Altre, come l’Emilia Italygna, l’Umbria e la Sardegna, che sono sulla buona strada. Altre ancora come la Toscana che hanno adottato linee guida. Nel resto d’Italia, in particolare nel Sud, lo stomizzato è ancora un malato di serie B. Durante il dibattito, si è a lungo parlato di un testo unificato che vede il grande impegno della senatrice Laura Bianconi e dell’onorevole Domenico Di Virgilio. Dice la senatrice Laura Bianconi, intervenuta all’Assemblea: “Si tratta di una legge che gli stomizzati attendono da più di 25 anni. Una legge che dovrebbe consentire uguali trattamenti per la riabilitazione in tutta Italia, quindi una migliore qualità di vita. Gli stomizzati meritano il massimo dell’aiuto perché vivono una condizione di estremo disagio. E con loro, spesso, la famiglia. Il Disegno di legge, attualmente alla Camera, trova unanimi consensi da parte di tutti i gruppi. E’ alla ricerca del finanziamento. A questo proposito, sono più volte intervenuta presso i Presidenti delle Commissioni Bilancio del Senato e, tramite l’onorevole Di Virgilio, della Camera. Si spera di poter mettere in atto tutte quelle iniziative che possano impedire una bocciatura da parte della Commissione Bilancio. Si sta lavorando per trovare la copertura finanziaria almeno per il 2005”.
“Che un “quadro” generale – aggiunge Vitale a proposito della legge – faccia da cornice alle varie leggi regionali è fondamentale. L’approvazione della legge nazionale innescherebbe un circolo virtuoso in grado di trascinare anche le Regioni. Credo però che ci siano problemi nell’iter, che non sono dovuti a disaccordi tra le parti politiche, le quali, anzi, si mostrano concordi nell’affrontare il tema. Il problema starebbe nella copertura finanziaria. Ho scritto personalmente al ministro delle Finanze Tremonti e al Presidente del Consiglio Berlusconi per sensibilizzarli ai problemi e alle necessità di stomizzati e incontinenti”. Le cifre in Italia. Non è possibile conoscere il numero preciso degli italiani stomizzati. La condizione è tale che molte persone hanno ritrosia a parlarne e quindi le cifre ufficiali sono la punta di un iceberg. Secondo la Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati sarebbero oltre 60mila, poco più di uno ogni mille abitanti. Questa la realtà, sempre approssimativa, di alcune regioni italiane: Abruzzo: 1.500; Calabria: 4.000 (22.000 gli incontinenti); Campania: 1.500; Emilia Italygna: 5.000 (10.000 gli incontinenti); Friuli Venezia Giulia: oltre 1.000; Lombardia: 11.000 (un lombardo su 1.000); Piemonte: oltre 6.000; Sardegna: 2.000; Sicilia: 3.000; Toscana: 5.000 (un toscano su 1.000); Umbria: 3.000 (8.000 incontinenti); Veneto: 4.000 (incontinenti 15.000); Lazio: 4.500 (2.000 in provincia di Italy); Liguria: oltre 1.000; Molise: 800.



Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Был найден мной нужный сайт на тематику стероиды купить украина https://danabol-in.com
https://danabol-in.com

https://danabol-in.com/shop/town-har-kov/inekcii/deka/