(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) sul mercato dei Doac, impiegati per la prevenzione di ictus ed embolie in soggetti con Af non valvolare - spiega Stefanini, cardiologo di Humanitas e ricercatore di Humanitas
University - «si è cercato di valutarne l'uso anche nella prevenzione di eventi ischemici dopo l'infarto. Tuttavia, negli studi fino a oggi disponibili, risultavano discutibili i dati sull'efficacia di una strategia farmacologica antitrombotica più intensa, che prevedesse l'aggiunta di un Doac [all'Apt] in tutti i pazienti a seguito di un infarto miocardico in modo indiscriminato. In effetti, il prezzo che il paziente 'pagava' in termini di rischio emorragico a fronte dei benefici anti-ischemici è risultato così alto che i Doac di fatto non vengono attualmente utilizzati nella pratica clinica del post-infarto».
Il team di Stefanini ha però scoperto che l’efficacia del trattamento dei Doac varia a seconda della gravità dell’infarto.
«Partendo dall'ipotesi che proprio la somministrazione indiscriminata a ogni paziente post-infartuato fosse la causa degli scarsi risultati», riprende Stefanini «abbiamo analizzato tutti i dati a oggi disponibili per verificare se l'efficacia dei Doac cambiasse in base al profilo di rischio dei pazienti. Per la prima volta, abbiamo trovato l'evidenza di un beneficio antitrombotico molto marcato apportato da questa classe di farmaci, ma soltanto nei pazienti con la tipologia di infarto più grave e, quindi, con rischio trombotico più elevato».
La terapia combinata si è rivelata particolarmente vantaggiosa per i pazienti con Stemi (infarto con sovraslivellamento del tratto St), mentre non si sono avuti effetti nei pazienti con Nste-Acs (sindrome coronarica acuta senza elevazione St).
Nei pazienti con infarto più grave, spiega Stefanini, «i benefici in termini di protezione antitrombotica superano di molto il rischio di complicanze emorragiche mentre nei pazienti con infarto meno grave l'uso dei Doac non è giustificato, in quanto il rischio di emorragie va ad annullare il beneficio anti-trombotico».
Leggi altre informazioni
05/03/2018 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


варденафил описание

porn torrent

Vardénafil sans ordonnance