(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) graduale della vista che nel tempo, progressivamente, peggiora. L’esperto di Clinica Baviera Dott. Massimo Notaro, medico chirurgo specializzato in oftalmologia, così spiega questo difetto visivo e i modi per affrontarlo: «Non si può prevenire la presbiopia, perché è un processo d’invecchiamento naturale e fisiologico dovuto al passare del tempo che interessa tutti noi, nessuno escluso. Si può correggere con occhiali idonei o interventi chirurgici ed evitare così problemi che possono verificarsi se non adeguatamente trattata. Uno sforzo prolungato nella messa a fuoco di oggetti ad una distanza ravvicinata senza correzione può portare ad affaticamento visivo e anche a vere patologie».
È necessario compiere dei controlli regolari agli occhi, dopo i 45 anni, per scoprire l’insorgere della presbiopia e valutare con gli esperti le opzioni migliori.
Per quanto riguarda le possibili cure il Dott. Notaro fa il quadro della situazione: «Innanzitutto alla soglia dei 45 anni bisogna recarsi dal proprio oculista e fare una visita accurata, in modo da verificare subito il calo della vista da vicino e quindi prescrivere la giusta e precisa correzione con lenti da presbite per evitare al paziente di leggere con fatica; inoltre l’oculista può informare il paziente presbite sulle attuali tecniche avanzate di chirurgia refrattiva con cui è possibile risolvere questo problema».
La presbiopia infatti può essere corretta tramite due trattamenti: la chirurgia intraoculare e il Laser, entrambi vengono effettuati in regime ambulatoriale, durano pochi minuti e sono indolore.
Sebbene vengano adoperati entrambi gli occhi allo stesso modo, un occhio è sempre più specializzato dell’altro nella vista da lontano (occhio dominante), mentre l’altro è più specializzato nella vista da vicino (occhio lettore). Attraverso il trattamento Laser si potenzia questa specializzazione, senza alterare la sensazione di visione binoculare lontano-vicino.
La lensetomia refrattiva con impianto di lente intraoculare multifocale è l’altra alternativa.
Consiste nell’estrarre il cristallino, che ha perso o sta perdendo la sua capacità di messa a fuoco, e sostituirlo con una lente intraoculare multifocale che svolge la funzione di cristallino artificiale, non si opacizza e dura tutta la vita. In questo modo i pazienti recuperano un raggio di visione completo e possono realizzare tutti i tipi di attività senza il supporto di occhiali o lenti a contatto: leggere un libro o guidare un’auto non sarà più un problema.
Questo trattamento permette di correggere in contemporanea disturbi associati come la miopia, l’astigmatismo e l’ipermetropia.

Leggi altre informazioni
14/09/2017 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


www.steroid-pharm.com

http://pills24.com.ua/

dopingman.com.ua/tabletirovannyie-steroidyi/stanozolol/stanozolol-zhengzhou1.html