(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) in grandi quantità perché il rischio è quello di avere una crisi acetonemica", è l'opinione di Giuseppe Mele, presidente Federazione dei medici pediatri (Fimp).
Secondo Gianfranco Prada, presidente dell'Associazione nazionale dentisti italiani (Andi), è bene “scegliere dolci che non si appiccicano ai denti, perché questi residui, alterando il ph della bocca, sono l'alimentazione preferita dei batteri che attaccano la placca".
La calza della Befana, in realtà, può anche essere il pretesto per introdurre nell'alimentazione del bambino nuovi alimenti, come nota Mele: “ad esempio la frutta secca, ricca di polifenoli e vitamina E. Evitare noci, nocciole e arachidi, che in soggetti allergici potrebbero causare una crisi. E perché no, si può mettere nella calza anche un buon libro. Leggere aiuta a crescere a tutte le età".
E prima di rientrare a scuola e ricominciare le normali attività, una buona idea è quella di una visita di controllo dal dentista, suggerisce Prada: “così da verificare lo stato di salute del cavo orale. Soprattutto per monitorare le condizioni degli apparecchi odontoiatrici dei bimbi, che spesso per il consumo di torroni e altri dolci dalla consistenza dura, subiscono molte sollecitazioni".
Leggi altre informazioni
05/01/2018 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante