(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) da reflusso gastroesofageo, gli inibitori di pompa protonica sono associati a un aumento del 16 per cento del rischio di infarto miocardico. Inoltre, da una sottoanalisi emerge che gli inibitori di pompa protonica raddoppiano la mortalit cardiovascolare, con risultati significativi a prescindere dall'uso di clopidogrel, utilizzato come marcatore di eventi cardiovascolari precedenti, commenta Leeper.
Tuttavia, David Johnson, direttore del Journal Watch Gastroenterology, ricorda che il reflusso gastroesofageo spesso legato a malattie concomitanti come l'obesit e la sindrome metabolica, altrettanti fattori di rischio per la salute cardiovascolare.
In un'analisi come questa le comorbidit correlate a reflusso gastroesofageo potrebbero alterare la stratificazione dei pazienti. Quelli con rischio cardiovascolare ben riconosciuto non dovrebbero essere presi in considerazione, a causa di un potenziale sbilanciamento verso l'effetto dannoso degli inibitori di pompa protonica.
Una ricerca dell'Universit di Parma segnala invece il possibile rischio per la salute generale insito nell'uso prolungato degli inibitori di pompa protonica. Lo studio, pubblicato su JAMA Internal Medicine, firmato dal professor Marcello Maggio, ricercatore e docente della Scuola di Specializzazione di Geriatria dellAteneo diretta dal Professor Gian Paolo Ceda.
Lindagine, condotta in concerto con lItalian National Research Council of Aging (INRCA) di Ancona e il National Institute on Aging di Baltimora, ha studiato la relazione tra luso di inibitori di pompa protonica (PPI) e mortalit in 491 pazienti ultra-65enni con elevato grado di comorbidit e in polifarmacoterapia: I PPI, noti soppressori dellacidit gastrica ed efficaci nel trattamento acuto delle ulcere gastro-duodenali e della malattia da reflusso gastro-esofageo - raccontano i professori Marcello Maggio e Fulvio Lauretani, della Scuola di Specializzazione di Geriatria - sono ampiamente utilizzati soprattutto nella popolazione anziana; il loro impiego aumentato negli ultimi anni ed addirittura triplicato tra il 2003 e il 2011. Tuttavia lutilizzo di questi farmaci, specie in qualit di gastroprotettori, risulta frequentemente inappropriato e protratto nel tempo dopo lospedalizzazione.
Lindagine ha evidenziato infatti un aumento superiore al 50% del rischio di mortalit tra gli utilizzatori di inibitori di pompa protonica nellanno successivo alla dimissione. I dati suggeriscono, continuano i due Professori, che luso di PPI andrebbe maggiormente monitorato ed eventualmente interrotto. In particolare, sottolineano i due professori occorre fare attenzione al dosaggio: i PPI sono spesso prescritti ad alto dosaggio nella copertura gastrica di pazienti che fanno uso cronico di antiaggreganti, anticoagulanti orali e corticosteroidi. Nel caso di pazienti anziani con comorbidit e in polifarmacoterapia, lattenzione deve essere massima: Queste categorie, specificano gli esperti, sono a rischio e meglio rispecchiano il real clinical world delle corsie dei Reparti di Geriatria e Medicina.
Lo studio si inserisce nellambito di un ampio progetto ministeriale assegnato allAzienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Tra i principali investigator del progetto, che ha avuto dal Ministero della Salute un finanziamento di 150.000 euro, ritroviamo il professor Lauretani: Nel corso di questo studio, ci spiega, saranno anche testati meccanismi di modulazione, ormonali e nutrizionali, attraverso cui luso cronico di questi farmaci pu concorrere allincremento di eventi avversi.

Fonte: Plos One
Leggi altre informazioni
15/07/2015 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


У нашей компании авторитетный сайт со статьями про Тренболон Энантат купить https://danabol-in.com/injection/trenbolon/trenbolone_forte
Узнайте про авторитетный портал про направление Данабол купить www.danabol-in.com
www.danabol-in.com