(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) funzionale, che permette di vedere le regioni del cervello attivate quando si eseguono particolari movimenti. Questo esame è stato eseguito 6 mesi prima del trapianto e, in seguito, 2, 4 e 6 mesi dopo l'intervento. In particolare, i ricercatori hanno monitorato la zona M1 della corteccia motoria, che contiene una 'mappa' del corpo umano e invia i segnali che governano i movimenti. Prima del trapianto i movimenti della 'mano fantasma', mimati dai muscoli dell'avambraccio, attivavano la parte più esterna della zona cerebrale 'della mano', corrispondente in pratica a quella che governa il movimento del viso. Ma 2 mesi dopo l'intervento, la parte attivata è cambiata e, in 6 mesi, i comandi arrivavano di nuovo dalla zona della mano. ''Le mani trapiantate, dunque, vengono riconosciute dal cervello, concludono i ricercatori in una nota, e sono attivate in modo normale dalla corteccia sensomotoria''.



Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


http://pills24.com.ua

www.pills24.com.ua/cialis-tadalafil/kamagra-100-mg-kamagra-100

pills24.com.ua/dapoksetin-prodlenie-akta/dapoksetin-30-mg/