(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) la Malesia, le nostre vacanze possono essere rovinate da piccoli insetti, come zanzare o cimici, o da grandi rettili come il Black Mamba. I dati raccolti dall’Osservatorio Rentokil evidenziano come le punture di insetti esotici possano comportare, in aggiunta a fastidiosi pruriti, gravi malattie come la Febbre Dengue o la Malattia di Chagas, oltre al più noto Virus Zika.
Un’informazione corretta è dunque fondamentale per prevenire i rischi in cui si incorre a seconda delle destinazioni, insieme ad alcuni pratici rimedi, forniti dagli esperti di Rentokil, per evitare che qualsiasi minaccia ‘esotica’ possa rovinare le nostre vacanze.

Messico – Kissing Bug / Cimice Baciatrice
In Messico uno degli insetti più pericolosi, ma ancora poco conosciuto, è la Kissing Bug: il nome curioso di questa cimice deriva proprio dalla zona preferita dall’insetto per pungere, ovvero il viso.
Questa piccola specie di cimice è portatrice della Malattia di Chagas che, secondo dati ufficiali, conta circa 8 milioni di infetti in Messico e America Centrale. Non esiste un vaccino dedicato ed è quindi molto importante la prevenzione contro gli insetti che la trasmettono.
La Cimice Baciatrice si può facilmente trovare in costruzioni di argilla o fango, coperte di paglia o foglie di palma. Durante il giorno si nasconde nelle crepe dei muri e dei tetti; durante la notte, invece, mentre tutti dormono, esce allo scoperto. La cosa più importante da fare è assicurarsi di avere una zanzariera intorno al letto e, ovviamente, controllarla ogni sera prima di andare a dormire.

Sud Africa – Black Mamba
Se si sceglie il Sud Africa per le vacanze natalizie, si deve tenere presente che tra le centinaia di specie animali vi è anche il famigerato Black Mamba, uno dei rettili più velenosi e pericolosi del mondo. Il Black Mamba non è facilmente visibile a causa del suo colore grigiastro e della sua tendenza ad annidarsi tra i cespugli e su piccoli alberi. La lunghezza media di un Black Mamba adulto è di 2 metri e mezzo, mentre un maschio adulto può arrivare ad un massimo di 4 metri e mezzo. Con le sue due larghe zanne velenose nella parte anteriore della bocca nera (da qui il nome Black Mamba), questo serpente è in grado di sprigionare una potente neurotossina che attacca direttamente il sistema nervoso centrale e interessa le funzioni cardio-polmonari.
Il Black Mamba ama nutrirsi principalmente di ratti o uccelli, ma se si sente minacciato può mordere anche l’uomo, il consiglio è di non avventurarsi da soli nella savana, evitare di camminare a piedi nudi e di notte usare sempre una torcia elettrica per non incappare in spiacevoli incontri.

Malesia e Brasile – Zanzara (Febbre Dengue e Virus Zika)
Una meta molto amata del Sud-Est asiatico è la Malesia. Il clima umido, tipico delle zone equatoriali, favorisce la formazione di acqua stagnante, facendo aumentare la presenza di alcune specie di zanzare particolarmente aggressive. La Zanzara Aedes aegypti, tipica di queste località, è portatrice di malattie più o meno gravi, come la Febbre Dengue. Questa terribile patologia può portare alla morte, attraverso forti febbri emorragiche.
Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio Rentokil, nel 2015 in Malesia si è riscontrato un aumento dell’11% di casi di Febbre Dengue e un aumento del 56% di morti dovute ad essa.
La Zanzara Aedes, che può avere una grandezza tra 1,67 e 3,83 millimetri, è presente in tutte le zone equatoriali e tropicali del pianeta.
Pertanto, chi dovesse preferire come meta il Brasile, deve fare attenzione alla presenza e alla puntura della Zanzara Aedes aegypti, portatrice in Sud America del Virus Zika. Questo virus non ha un vaccino ed è altamente pericoloso perché può essere anche trasmesso da persona a persona, causando forti dolori, febbre alta ed eruzioni cutanee.
Per evitare le punture della Zanzara Aedes, e quindi la possibilità di prendere malattie gravi, Rentokil suggerisce alcuni piccoli accorgimenti: in primis, queste zanzare sono attratte da colori scuri perciò è consigliabile indossare abiti chiari, coprendo il più possibile le parti del corpo come braccia e gambe. Inoltre, è importante assicurarsi che negli ambienti non ci sia acqua stagnante che favorisce il proliferarsi di insetti e non dimenticare di far circolare l’aria con dei ventilatori, in modo da impedire alle zanzare di volarvi vicino.
Leggi altre informazioni
20/12/2016 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


https://pills24.com.ua

http://fashioncarpet.com.ua