(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) tumori.
Per 12 anni, i volontari sono stati controllati periodicamente, con particolare riferimento al girovita e al peso corporeo. In base ai dati emersi, i ricercatori hanno classificato i partecipanti a seconda dell'attività fisica svolta: nulla, moderata o attiva.
Fra chi era totalmente sedentario il rischio di morte prematura era dal 16 al 30 per cento più alto rispetto a chi faceva un minimo di attività fisica, ovvero almeno 20 minuti al giorno di passeggiata o comunque un esercizio che gli consentisse di bruciare un centinaio di calorie.
Uno degli autori dello studio, il prof. Ulf Ekelund, spiega: “è un messaggio semplice, basta un piccolo tempo di attività fisica quotidiana per dare benefici fisici sostanziali a chi è inattivo. Anche se abbiamo scoperto che sono sufficienti anche solo 20 minuti per fare la differenza, dovremmo però cercare di fare di più perché l’attività fisica fa bene e dovrebbe rivestire un ruolo fondamentale nelle nostre vite quotidiane”.
Leggi altre informazioni
16/01/2015 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del e iscriverti alla , riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


幻影のゴーストビル

lovebird94

books.google.com