Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Tungsteno associato all'insorgenza dell'ictus

Un livello elevato della sostanza raddoppia il rischio della patologia

Ictus_1170.jpg

Ad alti livelli di tungsteno nell'organismo corrisponde un rischio più elevato di insorgenza dell'ictus. A rivelare il nesso è un team di ricercatori della University of Exeter, che hanno pubblicato su Plos One i risultati di uno studio sull'argomento.
Secondo i dati ricavati da un ampio studio prospettico americano, un livello alto di tungsteno nell'organismo ha l'effetto di raddoppiare il rischio di ictus. I ricercatori hanno utilizzato le informazioni provenienti dal National Health and Nutrition Examination Survey, legate a 8614 partecipanti con un'età compresa fra i 18 e i 74 anni seguiti per 12 anni. Il rischio sembra essere legato soprattutto alle persone al di sotto dei 50 anni.
Da un'indagine del Censis, condotta con la federazione Alice Italia onlus insieme al Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche dell'Università di Firenze, emergono dati sconcertanti: il 77% ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | ictus, cerebrale, sintomi,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26928 volte